News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Le acque di Puglia sono tutte pulite e balneabili

Le acque di Puglia sono tutte pulite e balneabili

“Stando all'analisi dell'Agenzia Europea dell'Ambiente, le acque di Puglia sono ottime.”
Le acque di Puglia sono tutte pulite e balneabili

Continuano i riconoscimenti al mare di Puglia. Dopo le analisi di Goletta Verde che hanno decretato che le coste del Tacco d’Italia risultano tra le più pulite d’Italia, vi è anche la conferma dell’Agenzia Europea dell’Ambiente.

Il mare di Puglia, quindi, è sempre più pulito. Questo l’esito della relazione annuale sulla qualità delle acque a livello europeo, che come sempre è stato stilato dalla Commissione europea e dall’Agenzia europea dell’ambiente (AEA), che in Italia ha monitorato un totale di 5.518 siti, di cui 4.866 marini e 652 di acque interne.

Come ha commentato l’assessore regionale Giovanni Giannini, le acque di balneazione della Puglia continuano ad essere eccellenti. I dati raccolti, relativi al campionamento sulla presenza di colibatteri fecali rilevati nel 2018, hanno evidenziato una buona qualità delle acque pugliesi, ad eccezione di quelle della foce del fiume Candelaro, in provincia di Foggia.

L’obiettivo di queste misurazioni è quello di fornire corrette indicazioni per fornire un elenco e una corretta informazioni circa le acque più idonee per trascorrere la stagione balneare del 2019.

La ricerca dell’Agenzia Europea dell’Ambiente

Sul sito dell’Agenzia Europea dell’Ambiente è possibile quindi controllare i risultati della ricerca: come visibile, le coste pugliesi sono ricche di pallini blu, i quali indicano la balneabilità dell’intero tratto di mare come eccellente.

Tutte le normative attualmente attive, ha proseguito Giannini, confermano l’impegno dell’amministrazione regionale, da sempre attenta alla tutela delle acque e dell’ambiente.

Tantissimi, infatti, sono gli investimenti che la Regione ha fornito nei confronti degli impianti di depurazione più moderni per il trattamento delle acque reflue urbane. Sono stati queste opere a contribuire all’efficienza e all’ottima qualità delle acque di tutta la Puglia.

Le analisi dell’Agenzia Europea dell’Ambiente

Oltre alla foce del Calendaro, a interrompere i continui punti blu, che vanno dal Gargano al Salento, passando anche per la costa ionica, è il tratto di costa che interessa la zona del Lago di Lesina, che è comunque risultato buono, e uno sufficiente sempre in prossimità della foce del fiume Candelaro.


Data:

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento