Ricetta: Frittelle e cime di rape
Rosticceria pugliese

Home » Ricette Pugliesi » Rosticceria pugliese » Frittelle e cime di rape stufate per la Vigilia delle feste religiose

Frittelle e cime di rape stufate per la Vigilia delle feste religiose

Frittelle e cime di rape
Frittelle e cime di rape
Porzioni
8 persone
Difficoltà
media
Costo
basso
Calorie (per porz.)
1054 calorie
Grassi (per porz.)
52 grammi
Preparazione
3 ore
Cottura
20 minuti
Tempo totale
3 ore e 20 minuti
presentazione ricetta

Presentazione

La Vigilia dell’Immacolata in Puglia è un giorno importante in quanto si ha modo di assaporare l’arrivo delle festività natalizie cominciando a praticare i rituali della tradizione come l’allestimento dell’Albero di Natale, del Presepe e dei vari addobbi.

In cucina la tradizione delle vigilie delle feste religiose si rispetta riunendo le famiglie in casa, dove si preparano i piatti tipici: ciò che non può mancare sono le cime di rape stufate accompagnate dalle gustose frittelle, simili al tipico panzerotto pugliese, ma dalle forme più irregolari (non necessariamente a mezzaluna perfetta) e dai gusti più vari: ripiene di sponsali (cipollotti lunghi pugliesi) e olive, o tradizionali con pomodoro e mozzarella, con la carne, con la ricotta “scuante” (forte), con le cime di rape, con le alici, con il tonno e la cipolla o anche semplicemente vuote per gustare la pasta fatta in casa e la bontà dell’olio d’oliva.

Altri piatti tipici della vigilia sono: baccalà fritto o in umido; carciofi e cardi fritti; lampascioni fritti o bolliti conditi con olio e pepe; verdure di campo crude o cotte (cicorie, finocchi, sedani).

Un tempo per friggere le frittelle si utilizzava esclusivamente olio extravergine d’oliva messo in padelle di ferro dette “sartasc’n” che venivano appoggiate sul tre piedi messo sul fuoco. Si facevano lunghe tavolate con tutta la famiglia e dopo pranzo ci si scaldava vicino al camino o al bracere mangiando ceci al tufo o fave abbrustolite. Sul fuoco si buttavano bucce di mandarino o arancia per profumare l’ambiente.

Oggi nelle cucine moderne c’è ancora chi rispetta la tradizione conservando i segreti delle antiche ricette.

Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento