News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Manca poco alla Notte della Taranta, il concertone finale a Melpignano

Manca poco alla Notte della Taranta, il concertone finale a Melpignano

Manca poco all’attesissimo concertone finale della Notte della Taranta, l’evento conclusivo che si terrà a Melpignano, in provincia di Lecce. Un appuntamento tradizionale alla sua ventesima edizione quest’anno, dove protagonista assoluta sarà la musica popolare salentina. Quest’anno a fare da maestro concertatore Raphael Gualazzi, per un evento che ospiterà protagonisti della scena musicale internazionale tra cui Suzanne Vega, Tim Ries, Yael Deckelbaum, Pedrito Martinez e Gerry Leonard.

Una grande occasione di crescita e sviluppo turistico in Salento, dove alcune indagini di mercato hanno dimostrato la grande ricaduta economica sul territorio: per ogni euro speso nell’organizzazione dell’evento, se ne sono guadagnati 4,3 con un impatto a livello economico, dal 2007 al 2016, del valore di 25 milioni di euro.

Inutile parlare delle misure di sicurezza, già accuratissime, ulteriormente rafforzate dopo gli ultimi attentati che hanno diffuso il panico a Barcellona, una delle località turistiche predilette al mondo. Le misure per il concertone finale della Notte della Taranta prevedono infatti che non ci si possa avvicinare con i mezzi a centinaia di metri dall’area della manifestazione, le strade saranno bloccate con barriere new jersey di calcestruzzo e i vari varchi saranno presidiati da personale qualificato ed una presenza consistente di forze dell’ordine. Massicci i provvedimenti e le misure prese per l’occasione con controlli insistenti, metal detector agli ingressi dell’area, divieto assoluto per bottiglie e recipienti di vetro che non si potranno introdurre nell’area specifica.

Non mancheranno però occasioni uniche in una serata interamente dedicata al divertimento. Alla spettacolare serata del concertone, il 26 agosto, sarà presente la prima ballerina della Scala di Milano, con “Una danza per la pace”. Nicoletta Manni, di origini salentine danzerà sul palco in qualità di protagonista assoluta della “Preghiera delle madri” di Yael Deckelbaum, un brano dell’artista israeliana, tra gli ospiti internazionali del concertone, nato dall’incontro della donna con un gruppo di madri ed ebree musulmane che in marcia verso Gerusalemme hanno pregato per la pace. La serata sarà insomma un inno alla preghiera e alla pace, dove la bellezza dei paesaggi ed il folclore della tradizione parleranno di umanità.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia