News BAT

Home » Puglia Notizie » News BAT » De Nittis e La Traviata, insieme al Petruzzelli per chiudere la stagione

De Nittis e La Traviata, insieme al Petruzzelli per chiudere la stagione

“La Traviata chiuderà la stagione teatrale del Petruzzelli e prenderà come riferimenti le opere di Giuseppe De Nittis.”
De Nittis e La Traviata, insieme al Petruzzelli per chiudere la stagione

Quando ci si riferisce a Giuseppe Verdi e Giuseppe De Nittis si parla di due vere eccellenze italiane, maestri nel mondo di arti varie che avranno modo di incontrarsi grazie alla Fondazione Petruzzelli che ha deciso di chiudere questo 2018 presso l’omonimo teatro nel centro di Bari congiungendo le loro opere più famose in un palcoscenico unico e dando la degna conclusione a una stagione teatrale ricca di soddisfazioni e dall’elevato valore artistico. Sarà il momento in cui La Traviata, nel suo nuovo allestimento del tutto inedito, sposerà l’arte pittorica del celebre talento della città di Barletta, dando vita a un’opera di incredibile fascino per tutti gli spettatori.

Giuseppe Verdi e Giuseppe De Nittis

Per dare vita alla nuova opera de La Traviata, sotto la regia di Hugo de Palma, bisognerà attendere il 19 di dicembre, con repliche fino al 30 del mese e uno spettacolo speciale la sera di Natale. Questa nuova versione sarà liberamente ispirata alle opere del pittore impressionista barlettano De Nittis, tra scenografie, fondali e costumi, in una collaborazione inedita con la città di Barletta. A condurre l’Orchestra del Petruzzelli per l’occasione sarà Carlo Goldstein, con disegno luci di Valerio Alfieri e maestro del coro Fabrizio Cassi, tutti coinvolti per un progetto inedito nato quasi per caso capace di rendere onore a due eccellenze artistiche italiane. Coinvolgendo la celebre opera di Giuseppe Verdi La Traviata con le ambientazioni create dal pittore pugliese si promette di creare uno scenario del tutto inedito e originale, amplificando la potenza narrativa di una delle tragedie teatrali più famose al mondo.

Le iniziative del Petruzzelli

Scenografie e costumi si riferiscono agli anni vicini al 1880, un periodo molto più avanzato rispetto alla prima rappresentazione teatrale dell’opera, avvenuta nel 1853, ma è utile ricordare come la censura impedì per molti anni a Giuseppe Verdi di portare in scena l’opera in panni che potessero essere contemporanei, traslando quindi l’ambientazione cronologica molto indietro nel tempo. Il tutto ha modo quindi di divenire coerente e armonico. Nel foyer del Teatro Petruzzelli, inoltre, sarà possibile visitare l’esposizione intitolata Parigi, o cara! dove saranno presenti tre quadri di Giuseppe De Nittis in prestito dalla collezione del Palazzo della Marra di Barletta, ovvero Figura di Donna, Il salotto della Principessa Matilde e Giornata d’Inverno.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia