News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Scu, fermato in Germania il boss Patrizio Pellegrino

Scu, fermato in Germania il boss Patrizio Pellegrino

Scu, fermato in Germania il boss Patrizio Pellegrino

Dopo un anno di latitanza scattano le manette

A un anno dalla sua scomparsa dai radar delle forze dell’ordine, è terminata la latitanza di Patrizio Pellegrino, 41enne di Squinzano e boss della Sacra Corona Unita: l’uomo è stato arrestato nella serata di ieri dalla polizia tedesca. Pellegrino era sfuggito nel novembre 2014 sfuggito all’arresto dei carabinieri del Ros di Lecce nell’ambito dell’operazione “Vortice-Deja vu”. Le indagini sul suo conto avevano vissuto una svolta in estate, quando ai confini dell’Ungheria fu catturato il fratello Antonio. Il boss di Squinzano è stato intercettato alla stazione di Monaco di Baviera e successivamente tratto in arresto. La cattura dell’uomo è avvenuta in collaborazione con la Bka, la Polizia federale tedesca. Il latitante salentino aveva con sé documenti falsi, tra cui un passaporto con generalità romene.

A carico di Pellegrino pendeva un mandato di arresto europeo con le accuse a suo carico di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanza stupefacenti, introduzione nello Stato, porto e detenzione illegale di armi anche da guerra e e reati contro la pubblica amministrazione in concorso con esponenti politici. Era ricercato anche in seguito ad un’operazione della Guardia di Finanza di Brindisi del 31 maggio scorso.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia