Ricetta: Ostie ripiene
Dolci e desserts pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Dolci e desserts pugliesi » Ostie Ripiene: delicato dolce pugliese

Ostie Ripiene: delicato dolce pugliese

Ostie ripiene
Porzioni
20 persone
Difficoltà
media
Costo
medio
Calorie (per porz.)
647 calorie
Grassi (per porz.)
25 grammi
Preparazione
30 minuti
Cottura
30 minuti
Tempo totale
1 ora
presentazione ricetta

Presentazione

Le Ostie Ripiene sono un dolce della tradizione gastronomica pugliese, riconducibile alla cucina tipica di Monte Sant’Angelo (FG), cittadina che sorge sul promontorio del Gargano famosa per il Santuario di San Michele Arcangelo.

L’origine di questo dolce è legata ad una storia particolare: la leggenda narra che nel Monastero della Santissima Trinità di Monte Sant’Angelo delle monache clarisse stavano preparando l’impasto delle “sacre ostie” in cucina quando alcune di queste caddero in una ciotola di mandorle caramellate al miele e non fu più possibile staccarle.

Così nacque l’ostia “chiene” (ripiena), tipico dolce della zona del Gargano, apprezzato in tutta la regione.
La forma è particolare (tonda oppure ovale, di diverse dimensioni); esternamente sono di colore bianco panna e di consistenza molto delicata, internamente il colore è quello marrone scuro delle mandorle tostate e caramellate.
Il sapore è dolce, gradevole e intenso con un forte aroma di miele e di cannella che conferisce un leggero retrogusto amaro.

ingredienti ricetta

Ingredienti per la ricetta

  • 1 kg di farina
  • 1 kg di miele
  • 150 g di zucchero
  • 1 kg di mandorle (o noci) tostate
  • cannella in polvere
preparazione ricetta

Preparazione


Preparare le ostie mescolando acqua e farina fino ad ottenere una pastella, scaldare la massa ottenuta sul fuoco nell’apposito tegame fino ad ottenere delle cialde di forma ovale lunghe circa 15 centimetri e larghe 7.

In un altro tegame versare il miele, lo zucchero e le mandorle tostate: far sciogliere a fuoco lento il tutto e continuare a mescolare fino a che le mandorle saranno ricoperte da questo denso sciroppo e iniziano a scoppiettare.
Aggiungere la cannella, mescolare ancora per pochi secondi e spegnere il fuoco.

Utilizzare un piano d’appoggio (di legno o di marmo) dove posizionare il primo strato del dolce, ovvero la metà di tutte le ostie o cialde preparate; stendere su ognuna il ripieno ancora caldo di mandorle caramellate e coprire con l’altra metà delle ostie.

Per fare in modo che le cialde si incollino al ripieno rimanendo dritte, poggiare sui dolci una tavoletta di legno con dei pesi e lasciare raffreddare.
Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Promo Aziende
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia