News Taranto

Home » Puglia Notizie » News Taranto » Giochi del Mediterraneo, Taranto si candida: garantire un futuro per la città

Giochi del Mediterraneo, Taranto si candida: garantire un futuro per la città

“Il Sindaco di Taranto intende candidare la città ai prossimi Giochi del Mediterraneo del 2025”
Giochi del Mediterraneo, Taranto si candida: garantire un futuro per la città

Taranto si candida ai Giochi del Mediterraneo del 2025. L’ufficialità non c’è ancora, ma la volontà di presentare la candidatura della città pugliese, è stata manifestata dal Sindaco Rinaldo Melucci. La fattibilità della partecipazione di Taranto alla XX edizione dei Giochi del Mediterraneo sarebbe stata analizzata da tecnici ed amministratori. A questo punto, secondo Melucci, non resterebbe altro che avviare tutte le procedure necessarie instaurando un dialogo tecnico e politico con la Regione Puglia.

Ecco che Taranto si dimostra, ancora una volta, pronta a nuove sfide. L’obiettivo della città del Salento è fare un salto di qualità che possa rappresentare fonte di ricchezza per l’intero territorio e modo per garantire un futuro alla zona del tarantino.

I Giochi del Mediterraneo

Ispirati ai Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo, sono occasione di incontro sotto il segno dello sport. Una fusione di discipline sportive variegate, ne garantisce l’inclusione di sport olimpici e non. L’elenco delle discipline varia di edizione in edizione, raggiungendo ben 27 sport nel 2005 e nel 2009.

La relativa comunicazione ne viene fornita 13 mesi prima dal comitato esecutivo del CIGM (comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo). Tra gli sport non olimpici che nel corso del tempo si sono aggiunti alle varie edizioni campeggiano rugby, golf, karate e bocce.

I Giochi ieri e oggi

Nati nel 1948, i Giochi del Mediterraneo coinvolgono, attualmente, ventiquattro Paesi che si affacciano nell’area mediterranea. Si sancisce così un sodalizio che riporta alla mente la ricchezza di un mare, da sempre crocevia di culture e tradizioni che fondendosi hanno dato vita ad una cultura ricca e cangiante di cui la Puglia e la sua Taranto sono espressione più alta.

Nel corso degli anni l’Italia ha preso alle varie edizioni con atleti, già noti nel panorama nazionale, ch dopo i Giochi avrebbero spiccato il volo. Uno su tutti, il barlettano Pietro Mennea, il velocista ribattezzato “Freccia del Sud”, una delle eccellenze pugliesi nel mondo. Poi ancora, Sara Simeoni, Antonella Capriotti, i campioni di canottaggio Carmine, Giuseppe e Agostino Abbagnale, che hanno fatto sognare l’Italia intera. Si arriva ai nomi più vicini a questa epoca storica come Yuri Chechi, Federica Pellegrini, Roberto Cammarelle e Vanessa Ferrari.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia