News BAT

Home » Puglia Notizie » News BAT » Canne della Battaglia, torna visitabile l’antiquarium del sito storico

Canne della Battaglia, torna visitabile l’antiquarium del sito storico

Uno dei siti storici che porta traccia di una delle battaglie più importanti e cruente della storia romana, Canne della Battaglia, a ridosso della città di Barletta è da sempre stato un luogo di silenzio e testimonianza. Come ha sostenuto il sottosegretario ai Beni Culturali Dorina Bianchi «È determinante farla conoscere ai giovani, agli alunni delle scuole, che devono venire qui a studiare la storia dal vivo per esserne consapevoli».

Il luogo storico è stato nuovamente aperto al pubblico in occasione dell’anniversario della disfatta di Canne, a conclusione dei lavori di ampliamento e allestimento. Il progetto è stato portato a termine con la collaborazione del Segretariato Regionale per il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo per la Puglia, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del territorio, del Polo museale della Puglia di recente costituzione e del Comune di Barletta.

Diversi gli interventi compiuti nel corso degli anni in questo luogo intriso di storia, spesso dimenticato e abbandonato per lunghi periodi. Ultimamente però il sito archeologico di Canne della Battaglia è stato oggetto di interventi e restauri per un ammontare di 1.400.000 euro, finanziati dai fondi CIPE della regione Puglia. L’antiquarium oggetto di ristrutturazione è stato migliorato negli impianti elettrici ed idrici, nei sistemi di sorveglianza e antincendio, l’impianto di illuminazione della cittadella è stato implementato e gli arredi dell’area di accoglienza sono stati migliorati, con una realizzazione virtuale in 3D della celebre Battaglia di Canne, che vide lo scontro del Cartaginese con i romani, che subirono qui una delle più grandi disfatte registrate nella storia dell’Impero. All’evento di presentazione dopo i lavori hanno presieduto il sindaco di Barletta, Pasquale Cascella, il presidente della provincia di Barletta-Andria-Trani, Nicola Giorgino, il segretario del ministero dei beni culturali per la regione Puglia, Eugenia Vantaggiato, oltre che Miranda Carrieri, direttrice dell’antiquarium e chi in prima persona come Donatella Campanile e Marisa Corrente, hanno progettato e diretto i lavori.

«Abbiamo fatto di tutto per recuperare tempo e occasioni perduti – ha sostenuto Pasquale Cascella – perché questo luogo sarebbe dovuto essere così già alla fine degli anni ‘90, ma è stato abbandonato, incompiuto, c’è stata una battaglia da compiere e siamo riusciti a portarla a termine. Ora dobbiamo far vivere tutto questo recuperando strutturalmente anche il resto».


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia