News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » Alberobello è tra i “Borghi più belli d’Italia”

Alberobello è tra i “Borghi più belli d’Italia”

“Salgono a 13 i borghi pugliesi iscritti all'associazione.”
Alberobello è tra i “Borghi più belli d’Italia”

La bellezza della capitale pugliese dei trulli, Alberobello, è ora ufficiale. Il comune barese, infatti, è entrato a far parte dell’associazione nazionale dei “Borghi più belli d’Italia”.

Il consiglio direttivo del club, infatti, ha approvato la richiesta di iscrizione di Alberobello e di altre 11 realtà italiane all’interno dell’organizzazione, facendo salire i borghi pugliesi più belli d’Italia a 13.

Non solo particolarità e fascino, per entrare a far parte della prestigiosa lista è necessario rispondere a determinati requisiti come una popolazione non superiore ai 15mila abitanti, la presenza di almeno 70% di edifici storici anteriore al 1939 e di offrire un patrimonio di qualità urbanistica e architettonica.

A mostrarsi soddisfatto del traguardo ottenuto è il sindaco del Comune pugliese, Michele Longo, che ha sottolineato come l’adesione ai borghi più belli d’Italia possa costruire un altro importante passo in avanti per Alberobello per l’inserimento in un circuito di promozione turistica di eccellenza e nella volontà di incrementare l’attrattività dei trulli.

Scopri di più su: 3 motivi che rendono Alberobello una delle mete preferite di tutta Pu

Tanti tesori artistici e culturali

Altrettanto entusiasta dei nuovi arrivati si è dichiarato Fiorello Primi, presidente nazionale dell’associazione. Questo il suo commento: “Accogliamo con un caloroso benvenuto i borghi nuovi arrivati, congratulandoci con loro per aver superato l’iter di valutazione per l’ammissione nella nostra Associazione che, sempre di più e sempre meglio, vuole rappresentare una punta avanzata del sistema dei Borghi in Italia. Un sistema e una rete che, anche a seguito degli effetti della pandemia, ha assunto una primaria importanza per uno sviluppo del nostro Paese più sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale. Ci sono Borghi già affermati che portano ulteriore notorietà all’Associazione e altri che, pur essendo ugualmente affascinanti e ricchi di tesori artistici e culturali, sono meno conosciuti e hanno bisogno del traino dell’Associazione per farsi conoscere e apprezzare. È questo il vantaggio che offre la nostra rete ed è per questo che chiediamo ancor una volta al governo nazionale che sta elaborando il piano di investimenti relativi a PNRR, una particolare attenzione e una lungimirante strategia per dare a queste fondamentali entità territoriali e comunitarie i mezzi e gli strumenti necessari per continuare ad essere la vera spina dorsale dell’Italia”.
   

video

Video


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento