News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Volare sui monti Dauni, in Puglia arriva la fly line più lunga del Sud

Volare sui monti Dauni, in Puglia arriva la fly line più lunga del Sud

“In regione sarà possibile volare ad un'altezza di quasi mille metri, sospesi sui monti Dauni in località Panni.”
Volare sui monti Dauni, in Puglia arriva la fly line più lunga del Sud

Sarà la fly line più lunga del Sud Italia quella che consentirà di volare direttamente sui monti Dauni. Il progetto è stato presentato a Panni, la città in provincia di Foggia che prende il nome dal dio Pan che, stando alla leggenda, amava trascorrere le sue giornate in questa zona. Si potranno così percorrere 1.468 metri direttamente sospesi in aria, attraversando il subappennino dauno.

Un’idea ambiziosa lanciata da due progettisti di Foggia, Michele De Cotiis e Alfonso Sansone, per trasformare questo sogno in realtà turistica. Dal centro del paesino si volerà con una quota di partenza di 846 metri, arrivando giù in località Serra, a 613 metri, con un dislivello di 232 metri. Un panorama spettacolare che i coraggiosi spettatori potranno ammirare direttamente dal cielo. Dai Monti Dauni, al Tavoliere delle Puglie ed al Gargano, il golfo di Manfredonia farà da sfondo a questi incredibili paesaggi della nostra regione, osservabili da un punto di vista assolutamente privilegiato.

Questa fly line si prepara ad essere l’attrazione turistica più spettacolare del Sud, superando per dimensioni il Volo dell’angelo di Castelmezzano, un progetto per il quale si cercano adesso validi investitori. Ai coraggiosi che giungeranno a valle, sarà prestato il servizio di un navetta jeep con la quale si potrà risalire in paese. Le strade percorribili saranno due: la provinciale che mette in collegamento Panni e Bovino, o una strada che attraversa boschi e poderi, dove poter ammirare numerosi ruscelli naturali ed anche un vecchio mulino. Il progetto intende infatti esaltare l’ambiente ed il valore naturalistico di questa zona della Puglia, con l’obiettivo di utilizzare funi d’acciaio che, realizzate con una lega particolare, non emetteranno alcun rumore con lo scopo di non infastidire la fauna che abita i boschi dell’area.

Saranno impiegate maestranze locali per la realizzazione di quest’attrazione turistica che potrebbe veicolare un importante flusso di visitatori nell’area. Il consiglio comunale di Panni ha già approvato il progetto, che prevede un iniziale investimento di 800mila euro, con l’aggiunta di 200mila euro annui per la manutenzione. Stando ai calcoli la struttura dovrebbe ottenere degli incassi annuali pari a mezzo milione di euro con più di diecimila presenze.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia