News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » Regione Puglia sui master post laurea, nuove regole per borse di studio

Regione Puglia sui master post laurea, nuove regole per borse di studio

La regione Puglia ha confermato in questi giorni i finanziamenti per i master post laurea, precisando che saranno applicati solo per corsi accreditati ad esclusione di chi ha redditi alti. I contributi previsti arrivano sino a 10mila euro e sono stati individuati 11 settori prioritari. I 10 milioni di euro messi a disposizione di questo provvedimento saranno erogati con criteri molto restrittivi, il più importante dei quali riguarda il limite di reddito, per Isee che non devono superare i 30mila euro, mentre gli altri si riferiscono ai master organizzati dalle Università e devono essere comunque accreditati. Questa si caratterizza come una scelta a dir poco doverosa, nonostante le diverse proteste per l’individuazione di undici settori prioritari di specializzazione dei corsi che vanno ad escludere le discipline umanistiche, le scienze di base e la medicina.

«Sono stati definiti settori prioritari –ha sostenuto Sebastiano Leo, assessore alla Formazione– ma non è detto che non possano essere finanziati anche gli altri se ci saranno risorse residue. Si tratta dei settori più innovativi, quelli inseriti anche nelle strategie Ue e individuati dopo un confronto con il partenariato e i sindacati». Aerospazio, meccanica-meccatronica, logistica, nautica da diporto, moda-persona, legno e arredo, materiali lapidei, agrifood, green economy, Ict e industria creativa: «Il neo dei vecchi bandi – dice Leo – era anche di essere generalisti, noi invece seguiamo una logica di specializzazione anche rispetto agli investimenti della Regione sull’industria e sul settore produttivo. La nostra idea è di creare un percorso. Vorremmo pensare, ad esempio, anche a un prestito d’onore per i ragazzi».

L’avviso pubblico prevede una scadenza fissata al 31 ottobre e prevede l’erogazione di un voucher formativo di 7.500 euro lordi per master in Italia, incluso San Martino, e di 10mila euro per master all’estero, somma destinata solo a coprire il costo di iscrizione e garantita a chi ha un reddito Isee inferiore ai 10mila euro, mentre per i redditi superiori c’è un abbattimento del 10% (10-20mila euro) e del 20% (fino a 30mila euro). Si possono candidare coloro che sono nati prima del 31 dicembre 1981 ma il sistema andrà a premiare oltre che i punteggi più alti anche i candidati più giovani. L’erogazione arriverà solo dopo aver dimostrato il saldo dell’intero corso del master.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia