Rosticceria pugliese

Home » Puglia Ricette » Rosticceria pugliese » Pettole con uvetta e baccalà, un sapore tradizionale pugliese

Pettole con uvetta e baccalà, un sapore tradizionale pugliese

Pettole con uvetta e baccalà
Pettole con uvetta e baccalà
Porzioni
6 persone
Difficoltà
media
Costo
medio
Calorie (per porz.)
755 calorie
Grassi (per porz.)
2 grammi
Preparazione
2 ore 30 minuti
Cottura
10 minuti
Tempo totale
2 ore 40 minuti

Uno dei piatti più amati nella tradizione pugliese, preparato soprattutto nelle occasioni festive speciali, ma ormai proposto quotidianamente in diversi ristoranti e locali pugliesi. La preparazione classica delle frittelle porta ad ottenere queste lievi e croccanti palline dal colore dorato, soffici all’interno con il bianco in esterna. Queste specialità regionali si prestano a ricette sia dolci che salate, o possono essere utilizzate per accompagnare con gusto e sfizio un secondo. In questa ricetta vi proponiamo una sfiziosa variante della classica ricetta, con l’uvetta ed il baccalà.

Ingredienti per pettole con uvetta e baccalà

  • ½ kg farina del tipo 00
  • 1 panetto e mezzo di lievito di birra
  • 300 g baccalà
  • 200 g di uva sultanina
  • sale grosso q. b.
  • olio extra vergine d’oliva per friggere
  • 1 l di acqua calda

Preprarazione per pettole con uvetta e baccalà

Preparate inizialmente il baccalà andando ad eliminare la pelle e facendolo bollire in acqua leggermente salata per dieci minuti circa. Contemporaneamente preparate l’uva sultanina mettendola a bagno in acqua calda, fate sciogliere il lievito, spezzettate il baccalà sbollentandolo in piccoli pezzi. In una ciotola grande create un impasto con la farina, il lievito, acqua salata calda. Lavorate poi l’impasto andandovi ad incorporare aria e badando ad amalgamare bene. Aggiungetevi mezzo cucchiaio di zucchero facendo dorare al meglio le pettole. Aggiungete all’insieme l’uva sultanina strizzata con il baccalà, continuando a lavorare l’impasto per rendere il tutto omogeneo. Passate poi a coprire la ciotola con un panno, lasciando lievitare per due ore circa, passando alla frittura nel momento in cui la massa sarà lievitata a puntino. Create delle palline di impasto aiutandovi con un cucchiaio calandole nell’olio bollente e rigirandole fino a quando non saranno ben dorate. Infine lasciate assorbire l’olio in eccesso con della carta assorbente e servite ben calde.

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia