Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Lecce e dintorni, cosa vedere nella capitale del Barocco in Puglia

Lecce e dintorni, cosa vedere nella capitale del Barocco in Puglia

Lecce e dintorni, cosa vedere nella capitale del Barocco in Puglia

Nota anche come “la Firenze del Sud” o “la Firenze dell’epoca del Rococò”, Lecce è una delle città più belle della regione Puglia. Proprio per questo abbiamo deciso di guidarvi in un viaggio tra Lecce e dintorni. La città è uno dei capoluoghi di provincia della Puglia, la seconda della regione per il numero di abitanti. Già da tempi remoti, fu considerata come una città piena d’arte e cultura, che vide il suo massimo splendore nell’epoca barocca. Gode di antichissime origini messapiche ma non solo: anche la dominazione romana ha visto lo splendore di questa terra, lasciando vari siti archeologici molto interessanti da visitare.

E a proposito di Lecce e dintorni, il turista che decide di vedere le tante meraviglie di Lecce, ha solo l’imbarazzo della scelta; si parte dal centro storico della città, sino alle chiese e cattedrali che vi lasceranno a bocca aperta. Il centro storico è sicuramente la zona più visitata dai turisti, con le sue stradine tipiche e i suoi luoghi d’intrattenimento che, proprio per questo, hanno dato alla città il piacere di essere associata alla bellissima Firenze. Sarà impossibile perdersi nell’incanto dei cunicoli adorni di fiori e scalinate, magari di domenica mattina, con il profumo del ragù preparato dalle nonne che, per ammazzare il tempo, stendono i panni che sanno di buono al loro balconcino.

È proprio nel centro di Lecce che è situato il Duomo e la sua piazza. La cattedrale fu costruita nel 1144 e in seguito ricostruita in stile romanico. La sua facciata conserva ancora uno stile molto semplice, con la presenza delle quattro statue di San Pietro, San Paolo, San Gennaro e San Ludovico da Tolosa. Dalla sommità del suo campanile di ben 72 metri, è possibile ammirare la bellezza del Mar Adriatico e, con tempo favorevole, anche le montagne dell’Albania: un quadro dipinto dalla natura.

Esplorando Lecce e dintorni, non potete perdervi una delle zone simbolo di Lecce: piazza Sant’Oronzo, dedicata al santo protettore della città. Questa piazza ha visto numerosi cambiamenti nel corso del tempo e, in effetti, racchiude molti stili differenti, grazie alla presenza di palazzi intorno che ricordano le varie epoche che l’hanno vista evolversi. Al suo centro si erge la colonna di Sant’Oronzo, con sopra una statua che ricorda il santo patrono. Sempre nei pressi della piazza, è possibile godere della bellezza e maestosità dell’Anfiteatro Romano, dove sentirete il profumo della storia e della cultura di questa città. Sfortunatamente si può vedere solo una parte dell’anfiteatro, proprio perché sull’altra sono eretti degli edifici storici importanti. Una metà di quest’attrazione è sufficiente per rimanere incantati.

Oltre alle tante cattedrali e piazze di Lecce e dintorni, questa città è in realtà tanto altro: numerosissimi sono i suoi musei come il Museo Faggiano, che addirittura ha avuto l’onore di avere la prima pagina del “New York Times”, inaugurato nel 2008 dopo un’incredibile scoperta: un giorno qualunque il capofamiglia della famiglia Faggiano, con i suoi figli, decise di riparare una tubatura “fortunatamente” rotta e, nessuno credette ai suoi occhi. La famiglia ritrovò degli oggetti appartenenti ad altri edifici sottostanti e, da quel giorno, una comune casetta è diventata fonte d’attrazione.

Mete turistiche, cultura e arte, ma nessuno ha parlato dell’arte più importante della città: quella culinaria. Gli odori e i sapori leccesi vi lasceranno sbalorditi, uno dei quali sarà sicuramente il gusto inebriante del famoso pasticciotto leccese, fatto con semplice pasta frolla con un tocco di crema pasticcera: da leccarsi i baffi. Si potrebbe continuare con vini, formaggi, il tipico caffè leccese e tanto, tantissimo altro.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia