News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » G20 Matera, anche Bari accoglierà le delegazioni

G20 Matera, anche Bari accoglierà le delegazioni

“La speranza è che possa essere un segno di ripresa economica.”
G20 Matera, anche Bari accoglierà le delegazioni

In occasione del G20 dei ministri degli Esteri, che si terrà a Matera il 29 giugno 2021, Bari sarà la sede dedicata all’accoglienza delle 31 delegazioni. In questi giorni il sindaco Antonio Decaro, che è anche presidente dell’Anci, ha partecipato a un incontro in Prefettura con il capo della struttura di missione del Ministero degli Affari esteri, il ministro plenipotenziario Giuseppe Scognamiglio, nel capoluogo pugliese per un sopralluogo organizzativo.

Si tratta del primo appuntamento del G20 che si svolgerà in presenza. Nei prossimi giorni si valuteranno le strutture ricettive deputate all’ospitalità dei partecipanti all’incontro internazionale.

«Ci auguriamo che l’appuntamento di giugno – ha detto Decaro – sia il primo di una lunga serie che apra finalmente ad una stagione di ripresa economica per un settore che ha pagato caro il prezzo della lunga emergenza sanitaria che purtroppo è ancora in corso». «La città di Bari è pronta e disponibile ad offrire supporto logistico e ricettivo alla città di Matera e all’evento – ha aggiunto il sindaco – . In questi anni abbiamo maturato esperienze e capacità nella gestione di grandi eventi come questo e l’amicizia e la sinergia che ci lega a Matera non può che rappresentare un valore aggiunto per la buona riuscita di questo appuntamento». «A questo – per Decaro – si aggiunge la capacità ricettiva della città che si basa su un’offerta di strutture di altissima qualità che rappresentano oggi uno dei punti di forza di Bari e della Puglia. Di questo non possiamo che ringraziare i tanti imprenditori dell’industria alberghiera e ricettiva che in questi anni hanno sempre creduto nelle potenzialità del territorio e hanno investito nelle proprie attività». «Anche in questa occasione – ha concluso – sapremo essere insieme all’altezza della scelta che il Ministero ha fatto».

G20 a Bari, quali sono le sedi

Sono quattro i luoghi individuati a Bari per ospitare le delegazioni e le altre iniziative in occasione del G20 dei ministri degli Esteri, in programma a Matera il 28, 29 e 30 giugno e che vedrà coinvolte le città di Matera, Bari e Brindisi.

Le sedi baresi sono il Castello Svevo, il Fortino napoleonico, il teatro Petruzzelli e l’Hotel delle Nazioni. La delegazione del Ministero degli Esteri che ha partecipato nella Prefettura di Bari alla prima riunione organizzativa, ha effettuato anche una prima visita ai quattro siti, «al fine – si legge in una nota della Prefettura – di valutarne l’idoneità anche alla luce delle misure emergenziali». “Le attività organizzative di tale evento – si legge ancora nella nota – proseguiranno nelle prossime settimane e richiederanno un importante lavoro sinergico da parte delle amministrazioni statali e locali, al fine di garantirne lo svolgimento in sicurezza e con il minimo disagio per la cittadinanza».

«Si tratta – ha aggiunto Confuorti – di obiettivi molto importanti che portano alla valorizzazione del territorio e dei settori produttivi che lo rappresentano. In occasione del meeting del G20 dei Ministri degli Esteri, a Matera le imprese avranno una vetrina importante per poter presentare sé stesse ed i propri progetti. Per prendere parte a questo appuntamento, le aziende possono da subito valutare il proprio posizionamento sul mercato di riferimento grazie alle nostre metodologie di scoring/misurazione, potendo da subito confrontarsi con altre realtà simili sui temi della sostenibilità. Advantage.green è la comunità di aziende e consumatori sostenibili che mette a disposizione un nuovo luogo d’incontro digitale: il primo marketplace dedicato alla sostenibilità. Istituzioni, associazioni di categoria e imprese – ha concluso – saranno coinvolte nel programma di eventi organizzato da Advantage.green, un’opportunità per promuovere le aziende e i prodotti e fare sistema all’insegna di tradizione, innovazione e sostenibilità».


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento