News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » Bari, ecco le medagliette per identificare i cani di quartiere

Bari, ecco le medagliette per identificare i cani di quartiere

Si partirà da 20 cani, ma dopo la fase-pilota il progetto sarà esteso ad altri animali non pericolosi: nasce così l’iniziativa “cani di quartiere”, avviata a Bari dalla ripartizione Ambiente, del Comune. Si tratta di un piano studiato per evitare che quegli animali già sottoposti a verifiche sanitarie vengano rinchiusi ingiustamente nel momento in cui siano trovati per strada: la medaglietta che sarà applicata al loro collo permetterà di far comprendere che gli animali sono già stati oggetto di cure veterinarie, sanitarie e alimentari. Evitare accalappiamenti di cani randagi sicuri e tutelare l’igiene comune: queste le due vie sulle quali si muove l’onda.

Progetto nato per evitare l’accalappiamento di animali già sottoposti a verifiche sanitarie

L’intervento sarà realizzato in collaborazione con l’associazione LAV, d’intesa con la direzione dell’U.O. Randagismo ASL Bari, il settore Ecologia della Polizia Municipale e il gestore del canile comunale. Il programma, ancora in forma sperimentale, per ora conta solo 20 medagliette, ma il numero è destinato ad aumentare in caso di buona risposta.Per il Comune di Bari non si tratta certo di un inedito: già un anno fa da Palazzo di Città erano state istituite una serie di regole per rendere ufficiale la qualifica di operatore in favore delle colonie feline. E dopo la sottoscrizione di un disciplinare era prevista il rilascio di un tesserino. Tra le regole, la garanzia per i gattari di accedere alle zone delle colonie feline per l’alimentazione e la cura dei mici.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia