minervino murge
L'Alta Murgia

Home » Cosa vedere » L'Alta Murgia » Minervino Murge, antico comune noto come Balcone di Puglia

Minervino Murge, antico comune noto come Balcone di Puglia

Minervino offre uno dei più begli affacci sull’altopiano delle Murge, dai sui 429 metri di altezza, è possibile far spaziare lo sguardo ed apprezzare il duro paesaggio murgiano. Per questa sua prerogariva Minervino murge è conosciuta come il “Balcone di Puglia”.

Il quartiere più antico di Minervino è chiamato “scesciola”, è di epoca medievale ed ha mantenuto le caratteristiche architettoniche originali. Il quartiere si è espanso in maniera spontanea ed è caratterizzato da un intricato sistema di strette strade con le case abbarbicate sulle pendici della collina.

Pur essendo stata distrutta più volte nel corso dei secoli, la storia di Minervino Murge ha inizio tra l’VIII ed il VII secolo a.C. A testimoniare questa lunga storia vi sono i reperti esposti all’interno del museo archeologico, qui sono esposte armi, vasi ed utensili risalenti al primo millennio prima di Cristo.

Il museo archeologico è ospitato all’interno del castello, una costruizone difensiva di origine normanna. Nel 1600 il castello subì una serie di pesanti modifiche tanto da essere traformato in una lussuosa dimora

Numerose sono le chiese di pregio a Minervino. La cattedrale è dedicata a Santa Maria Assunta e fu consacrata agli inizi del XVII secolo sopra la precedente chiesa di origine normanna. All’ingresso ha tre portali e su uno di questi vi è posta una natività di origine medievale, probabilmente proveniente dalla precedente costruzione .

Il santuario della Madonna del Sabato è dedicato alla protettrice della città di Minervino. Fu edificato nel XII secolo su di una grotta basiliana al cui interno vi era un affresco di una vergine con bambino. Molto probabilmente il culto verso la madonna del sabato è stato introdotto a minervino dai pastori transumanti provenienti dal Molise. L’immagine rappresentata all’interno della grotta è molto simile alla Madonna delle grazie a cui molte comunità di pastori erano devoti.

A Minervino è molto forte il culto micaelico, fuori dal centro abitato, al termine di una lama (un canale di origine carsica), si trova la chiesa – grotta di S. Michele. Le prime informazioni documentate di questa chiesa risalgono all’anno 1000, queste sono reperibili su di una pergamena conservata nell’abazia di Montecassino. Si pensa che l’uso della grotta a fini religiosi vada indietro nel tempo al periodo paleocristiano.

Una stranezza è la presenza di un faro, il monumento eretto in epoca fascista a memoria dei caduti, dopo la caduta del regime fu privato dei fasci littori e dedicato ai caduti di tutte le guerre. La struttura è alta 32 metri e fino a qualche tempo fa proiettava un fascio luminoso visibile fino ad 80 chilometri di distanza.

Il comune di Minervino fa parte del parco dell’alta Murgia.

Cosa vedere a Minervino Murge

Museo archeologico
Cattedrale
Santuario della Madonna del Sabato
Chiesa grotta di S. Michele
Castello
Quartiere Scesciola
Faro

Come arrivare a Minervino Murge

Auto

30 km a sud-ovest di Andria lungo le SP231 e SR6
37 km a sud-ovest di Barletta lungo le SS93 e SR6
93 km a ovest di Bari lungo le A14 e SP230

Treno

Collegamenti diretti con Barletta

Linee urbane

Collegamenti con Andria, Barletta e Trani (Stp)




Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia