News Brindisi

Home » Puglia Notizie » News Brindisi » De Picciotto ha aperto a Savelletri il lido più costoso di Puglia

De Picciotto ha aperto a Savelletri il lido più costoso di Puglia

“Il facoltoso banchiere ha investito circa 40 milioni di euro tra le strutture della regione.”
De Picciotto ha aperto a Savelletri il lido più costoso di Puglia

Gli splendidi litorali pugliesi e le sue spiagge non hanno prezzo… o forse sì. Lo spazio costiero che collega le gettonatissime Savelletri e Torre Canne, a partire dallo scorso 9 giugno, può vantare un lido attrezzato di assoluta eccellenza, nato dalla volontà dell’imprenditore Renè de Picciotto di investire sul territorio pugliese.

Lido Masseria Pettolecchia

Il lido Masseria Pettolecchia, questo il nome dello stabilimento balneare, è stato pensato e progettato per soddisfare le esigenze dei turisti più facoltosi e pretenziosi. La struttura, dotata di ogni tipo di comfort, fornisce un assistenza degna dei migliori hotel a 5 stelle, offrendo pavillon affittabili a 100 euro, aggiudicandosi così il nome di lido più caro di tutta la regione.

L’ex banchiere svizzero, Renè de Picciotto, oltre ad essere il maggior azionista del Lecce calcio, vive da qualche anno in Puglia. Letteralmente ammaliato dalle numerose ricchezze territoriali che la regione offre, il facoltoso uomo, oltre all’apertura del lido, ha deciso di acquistare sette masserie che verranno presto restaurate e aperte al pubblico.

Spiaggia pubblica

Oltre al lussuosissimo stabilimento balneare, però, l’imprenditore ha pensato anche di istituire accanto al lido anche un’altra struttura, questa volta pubblica, per consentire l’accesso alle meraviglie di Puglia anche a chi non può permettersi di spendere grandi cifre per trascorrere una giornata al mare.

Lido Verdemare, questo il nome della struttura pubblica e gratuita, presenta alcuni servizi e comodità come ad esempio servizi igienici, docce, ampio parcheggio e oltre mille tonnellate di sabbia certificata di Marina di Ginosa, antibatterica e antimicotica. Facilitato sarà anche l’accesso in mare, grazie alla pedana in legno con chiosco e punto ristoro annessi.

Tutti gli investimenti in Puglia

De Picciotto, il cui patrimonio stimato è di circa mezzo miliardo di euro, dopo aver venduto nel 2003 la Compagnie bancaire Genève al colosso Société Générale, ha puntato su cliniche, centri commerciali e turismo.

Le strutture di Puglia, infatti, si vanno ad unire a quelle che già possiede in Svizzera, Francia, San Pietroburgo e Usa.

I prossimi lavori saranno tutti dedicati alle masserie del fasanese. Al momento, come dichiarato dall’imprenditore stesso, in Puglia ha investito 40 milioni di euro tra lidi, masserie, un teatro a Ostuni e il palazzo ex Banco di Napoli a Lecce.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia