Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Orchidee del Gargano, specie delicate e straordinarie di casa sul Promontorio

Orchidee del Gargano, specie delicate e straordinarie di casa sul Promontorio

Orchidee del Gargano, specie delicate e straordinarie di casa sul Promontorio

La metà delle specie di orchidee italiane sono presenti in Puglia, più precisamente nel Gargano. Le Orchidee del Gargano rappresentano 92 delle 102 specie di orchidee presenti su tutta la regione e delle 280 specie presenti in tutta Italia. Le orchidee selvatiche sono infatti una vera e propria ricchezza per questo territorio del Gargano, da gennaio a settembre ne invadono gli spazi e le aree verdi, illuminandoli di colori straordinari e profumi deliziosi.

Una popolazione di orchidee sorge nella zona intorno a Mattinata, dove è possibile trovarle praticamente dappertutto, nei prati o anche lungo le strade, tra le rocce carsiche e nei pascoli dove spesso diventano il cibo preferito per capre o altri animali lasciati in libertà. Alcuni esperti sottolineano che questa presenza massiccia, di un fiore così delicato ed estremamente bello, si verifica naturalmente per alcune condizioni favorevoli, presenti tutte insieme su questo territorio.

Il Promontorio del Gargano è considerato infatti il tesoro di Puglia, con i suoi contrasti tra mare ed alture, rocce calcaree e altri fenomeni di carsismo che rendono il paesaggio ancora più incantevole e prezioso. Sono molte le zone in cui si ritrovano le Orchidee del Gargano per la presenza di territori non ancora antropizzati, o per habitat in ottimo stato di conservazione e salute, tutti elementi che favoriscono la nascita di un fiore spontaneo come l’orchidea.

Fioriscono in particolare dal mese di gennaio sino al settembrino, ma esplodono in tutta la loro fragrante bellezza durante la primavera. Grazie alle diverse altezze, allo scenario ecologicamente integro, alle condizioni climatiche e fitogeografiche, sono presenti cospicui popolamenti orchidologici e differenziati, in numerosi territori del Gargano. Una vera e propria specie di orchidee prende il nome da Mattinata, territorio sul quale sorge: l’Ophrys mattinatae, del tutto nuova e di recente scoperta. Altre specie presenti sono rarissime e a rischio scomparsa, proprio per questo ci sono numerose leggi che tutelano questi fiori particolari, con il divieto di raccoglierle e di detenerle.

Lo scenario da favola di Mattinata si determina così come un vero e proprio paradiso per le Orchidee del Gargano, presenti ovunque, sia nelle colline che nei boschi. Delicatissime e alle volte minuscole, sono una straordinaria riproduzione delle loro sorelle maggiori delle foreste tropicali. Un mondo affascinante quello delle orchidee del Gargano, che hanno escogitato un curiosissimo espediente per attirare gli insetti: ne hanno assunto le sembianze degli esemplari femminili, i maschi attratti e illudendosi di soddisfare i propri appetiti sessuali, vanno ad impollinarle.

Le orchidee del Gargano vanno preservate e non estirpate anche perché non fioriscono fuori dal loro habitat naturale, dove non sono presenti i loro insetti impollinatori. Definito hot spot di biodiversità, il promontorio del Gargano, presenta proprio per questo più di 90 specie di orchidee suddivise in 17 generi. Il territorio, una continua sorpresa per aspetti storici, culturali e monumentali, è altrettanto amato come uno dei più bei paesaggi d’Italia, proprio per i suoi aspetti naturalistici.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia