News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » Lorusso, il pugliese tra le promesse italiane di Forbes, il caso Roboze

Lorusso, il pugliese tra le promesse italiane di Forbes, il caso Roboze

Lorusso, il pugliese tra le promesse italiane di Forbes, il caso Roboze

Il pugliese Alessio Lorusso, partendo da un piccolo progetto realizzato nella sua stanza a 17 anni, è stato citato da Forbes Europe Under 30 in qualità di imprenditore italiano che sta reinventando presente e futuro grazie alla sua azienda Roboze.

Sono 100 gli italiani selezionati, ovvero coloro che sono stati giudicati capaci di decidere lo sviluppo dell’economia e della scienza dei tempi che verranno, all’urlo di “We Win Worldwide”. Alessio Lorusso, barese di nascita e pugliese nel cuore, aveva 17 anni quando nella sua cameretta costruì a mano e da solo un primo prototipo di stampante 3D. Sono passati solo 10 anni, un intervallo di tempo che è bastato per fondare una grande azienda riconosciuta a livello internazionale, la Roboze, celebre per collaborazioni con aziende come la Bosch, l’Airbus e scuderie della Formula 1.

Un fatturato pari a circa un milione di euro annui per un team di lavoro incredibilmente giovane e dall’età media di 29 anni capace di vendere stampanti 3D di altissima qualità in 25 paesi su tutto il mondo, valore attualmente in espansione. Il punto di forza dell’azienda e del loro prodotto è l’incredibile versatilità delle creazioni, capaci di essere non solo prototipi ma prodotti finiti realizzati con polimeri resistenti come acciaio e precisi al millimetro. Non un caso che le creazioni di Roboze entrino a pieno merito tra le strutture tecnologiche di altissima precisione come prototipi funzionali e prodotti finiti per i settori dell’aviazione, dello spazio, della difesa, del motorsport/automotive e della manifattura, con materiali plastici che sostituiscono i metalli.

Il prossimo futuro dipinge per Roboze una crescita continua che, secondo il fondatore Alessio Lorusso, dovrebbe portare a quadruplicare la mole dei suoi affari. È stata aperta nel nuovo continente una nuova sede a Chicago che si è aggiunta a quella preesistente a New York insieme ad un istituto di ricerca presso la Silicon Valley in California, inoltre si cercherà di sviluppare il lato medicale delle stampanti 3D cercando di realizzare protesi in alta qualità capaci di sostituire strutture ossee danneggiate.

Nonostante la serie di investimenti internazionali il cuore di Roboze è ancora totalmente barese: l’azienda sita presso via Capruzzi, dove nacque, e l’imminente trasferimento non la porterà oltre i confini cittadini. Il segno di uno sviluppo per l’economia pugliese dove si dimostra come la regione non sia solo gastronomia e turismo ma anche un polo tecnologico di assoluta eccellenza a livello internazionale.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia