News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Linea Verde ospita l’Università di Foggia, in onda Sabato 17

Linea Verde ospita l’Università di Foggia, in onda Sabato 17

Linea Verde ospita l’Università di Foggia, in onda Sabato 17

In concomitanza con la puntata che Linea Verde ha dedicato alla figura di Papa Francesco, che presto farà visita a San Giovanni Rotondo (FG) per il centenario dell’apparizione delle stimmate e per il cinquantesimo della morte di San Pio, il programma ha realizzato due servizi dedicati alle eccellenze foggiane, tra cui l’Università di Foggia. Saranno entrambi mandati in onda sabato 17 marzo, ore 12:00 su Rai Uno.

Nel primo servizio la troupe, capitanata dal conduttore di Linea Verde Marcello Masi, si è diretta al caseificio Posta La Via, in località Amendola, dove, sotto la guida del professore e ricercatore in Microbiologia Agraria Luciano Beneduce, ha documentato come per l’azienda agricola siano utilizzate esclusivamente energie alternative e come questa utilizzi un impianto di digestione anaerobica nelle sue attività.

Il secondo servizio coinvolgerà i laboratori di “Tecnologie emergenti e formulazioni alimentari” presenti all’interno del Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente dell’Università di Foggia dove, grazie al dottor Antonio Derossi, PhD (dottorato di ricerca) e docente del dipartimento, sarà illustrato il funzionamento della stampa 3D di alimenti dedicati a bambini e anziani.

Lo sviluppo delle stampanti 3D nel campo della nutrizione personalizzata è una frontiera del mondo alimentare in pieno sviluppo e l’Università di Foggia è stata la prima ad avanzare ricerche nel campo, dimostrandosi sempre all’avanguardia e producendo buona parte della letteratura sull’argomento su cui tutti gli altri ricercatori si stanno basando per avvicinarsi a questa nuova tecnologia.

Il mondo del 3D entra sempre più nel campo medico, artistico, meccanico, dimostrando enormi potenzialità di crescita. Le possibilità che si ottengono legandolo al campo alimentare sono moltissime, permettendo di realizzare prodotti basati sulle esigenze di ogni singolo individuo e con una significativa riduzione degli sprechi, producendo solo ciò che risulta essere necessario.

Il team dedicato alle ricerche nei laboratori di Tecnologie emergenti è altamente specializzato, composto dal dottor Antonio Derossi, dalle dottoresse Annapina Fiore (PhD), Ilde Ricci (PhD) e Rossella Caporizzi (PhD student), dal dottor Amhad Husain (PhD student). Il loro lavoro ha attratto diverse aziende interessate e per ultimo il famoso programma del canale ammiraglio della rete italiana, una dimostrazione del grande interesse che sta crescendo verso un campo ricco di potenzialità.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità

Eventi e sagre

Ricette pugliesi

Notizie rilevanti

Sconti e offerte

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia