News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » La Corea protagonista a Foggia con laboratori e spettacoli

La Corea protagonista a Foggia con laboratori e spettacoli

La Corea protagonista a Foggia con laboratori e spettacoli

Corea e Puglia si incontrano domenica 25 marzo al teatro Giordano di Foggia, con un evento speciale dedicato a promuovere lo stato asiatico, la sua cultura, la sua tecnologia, la sua unicità. L’iniziativa nasce come parte di questa nona edizione di Musica Civica, da anni simbolo di arte e musica del nord-barese, capace di analizzare il mondo contemporaneo offrendo una finestra sulla cultura moderna a disposizione di tutti. Grazie alla promozione ottenuta dalle olimpiadi invernali di PyeongChang, la Corea è stata oggetto di attenzioni per cultura e fascino esotico, a tale scopo nasce l’incontro dedicatole nella città di Foggia.

Con l’intento di promuovere la “Giornata della Cultura coreana”, celebrata per l’appunto il 25 marzo, e creare un’occasione d’incontro tra due culture fondamentalmente diverse, Musica Civica ed il romano Istituto culturale coreano hanno organizzato all’interno del teatro Giordano uno spettacolo ed una serie di laboratori dedicati all’artigianato tipico della Corea. Dalle ore 15:30 tutti gli abbonati alla stagione teatrale e, su richiesta, gli interessati esterni, potranno imparare a realizzare a mano specchi, segnalibri, ventagli utilizzando la carta Hanji ed altri oggetti.

Alle ore 19:00 è prevista una conversazione del diplomatico Massimo Leggeri a tema “L’unicità della Corea”, di ritorno da un’esperienza nel cuore dell’Asia, dove regalerà al pubblico un’analisi di un Paese moderno e responsabile, una democrazia compiuta che ama il Made in Italy sia da un punto di vista commerciale che culturale. Uno sguardo speciale su una terra capace di coniugare tradizione e tecnologia, all’avanguardia nell’universo delle nuove tecnologie sena abbandonare la sua cultura ricca e affascinante.

Seguirà lo spettacolo “Emozioni orientali – note, danze, sapori e costumi dalla Corea”, che racconterà la storia di un popolo dal passato travagliato, colpito da occupazioni e guerre che tuttora li dividono. Si passerà dalla tipica danza Beopgochum, praticata tradizionalmente dai monaci buddisti, alla Ssitkim-gut, rituale che fa parte della cerimonia sciamanica prevista per accompagnare gli spiriti dei defunti nell’aldilà, alla Janguu dance, eseguita con il tamburo a spalla con un ritmo dinamico e vivace. Si esibiranno per la prima volta insieme i nomi più prestigiosi del panorama musicale coreano: professori universitari, membri dell’orchestra nazionale coreana e vincitori di premi internazionali. Tra i brani celebri che verranno eseguiti eseguiti anche tre versioni di “Arirang”, canzone popolare considerata inno non ufficiale della Corea e nominata “Patrimonio orale e immateriale dell’umanità” dall’UNESCO.

Tra i promotori dell’iniziativa figurano il Comune di Foggia, la Regione Puglia, il Servizio Civile Nazionale, la Fondazione Apulia Felix, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia. Domenica 25 marzo sarà possibile scoprire una terra inedita, un mondo per molti ancora da esplorare, una Corea dal fascino unico e con storie millenarie.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia