Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Sagre pugliesi, gli eventi enogastronomici più golosi della Puglia

Sagre pugliesi, gli eventi enogastronomici più golosi della Puglia

“Le sagre enogastronomiche pugliesi più interessanti di sempre, tra cibo, cultura e tradizione.”
Sagre pugliesi, gli eventi enogastronomici più golosi della Puglia

Non solo mari, monti e promontori. Anche le sagre enogastronomiche contribuiscono, con i loro sapori e odori, a delineare i tratti di una regione, spesso definita un sentimento: la Puglia. Il più delle volte sono i borghi antichi, arroccati sulla roccia o a strapiombo sul mare, ad ospitare gli eventi culinari che, a chiusura delle calde giornate estive, animano le piazze pugliesi.

È il richiamo del profumo delle specialità locali, delle atmosfere calde e accoglienti che solo il cibo sa creare, ad attrarre buon gustai di ogni età e provenienza, pronti ad assaporare le bontà della terra pugliese. Le sagre enogastronomiche pugliesi, però, non si fermano al cibo. Ad aggiungersi, infatti, sono degli ingredienti che rendono inconfondibile la cifra mediterranea: dalla musica agli spettacoli dal vivo, passando per tradizioni e feste popolari che riempiono di folclore l’estate. Vi proponiamo, allora, alcune delle sagre secondo noi più interessanti e piene di curiosità offerte dalla regione del tavoliere.

Le sagre pugliesi più interessanti

Uno degli eventi maggiormente legati alla tradizione pugliese è la festa di Maria SS. di Mellitto, che si svolge nell’ultima settimana di luglio (solitamente il 26-27 luglio) nella cittadina di Grumo Appula (Bari). Cuore dell’appuntamento estivo è il rito delle “panelle” con cui si identifica il pane fatto in casa che, dopo essere stato benedetto, viene distribuito alla gente secondo un antico rito pugliese. Ad arricchire l’arcaica manifestazione, anche una sfilata di carri agghindati a festa con fiori di carta velina.

La sagra del pesce e dei prodotti tipici, invece, seppur giovane (la prima edizione risale al 1995) è diventata ormai l’appuntamento più atteso del mese di agosto della zona garganica che circonda Cagnano Varano, il comune in provincia di Foggia che ospita l’evento. Districandosi lungo le vie del centro storico, la sagra si articola in più stands. Ogni stand è dedicato ad una specialità del posto: dalla pepata di cozze, passando per le orecchiette, le insalate di mare, le pizzarelle, sino ad arrivare agli arrosti, alle fritture miste e ai formaggi della zona. L’evento ormai richiama ogni anno circa 8 mila visitatori.

Spostandoci nella provincia di Brindisi, precisamente ad Ostuni, è possibile partecipare alla suggestiva “Sagra dei vecchi tempi”. Si tratta del tradizionale evento che anima il ferragosto della città bianca proponendo non solo un’ampia varietà di specialità culinarie, ma anche la possibilità di ammirare alcuni artigiani che ripropongono gli antichi mestieri pugliesi, scomparsi con il passare del tempo.

È la Festa della Municeddha a Cannole (10-13 agosto), in provincia di Lecce, poi, a rappresentare una delle sagre che identificano maggiormente il territorio salentino. Le lumache, (municeddhe appunto) vengono preparate e servite negli stands secondo varie ricette: dalla lumaca arrostita, sino a quella stufata o soffritta. Accompagnata da spettacoli e siparietti musicali, la sagra leccese propone anche altre specialità della cucina salentina tra vini, formaggi, verdure grigliate, pane e spiedini di carne.

È la polpetta, invece, la regina della sagra di inizio agosto che si tiene a Grottaglie (Taranto). La città delle ceramiche, fa della polpetta punto di incontro di tutte le generazioni, pronte ad addentare la prelibatezza di carne mista fritta rigorosamente in olio di oliva e condita con prezzemolo, formaggio, sale e pepe. Non basta, perché c’è chi preferisce la polpetta bagnata nel sugo: la carne, allora, sarà rigorosamente di cavallo.

Sagre da non perdere

Tra le sagre da non perdere ve ne segnaliamo due, tra le più interessanti, che hanno concluso quest’estate pugliese 2018. Si parte con la 52esima edizione della sagra del vino a Carosino, in provincia di Taranto che, apertasi il 17 agosto, si è chiusa la scorsa domenica 19 agosto. È l’accensione della fontana monumentale a scaldare ogni anno i cuori degli amanti del vino che zampilla dalla stessa fontana. La sagra è anche occasione per l’esposizione di banchetti enogastronomici e di iniziative culturali e concerti.

Passiamo, così, alla Fiera Nazionale dell’Artigianato e dei Prodotti Tipici Regionali, alla sua ottava edizione, che si tiene a Margherita di Savoia (BT), presso il lungomare Cristoforo Colombo. L’evento, offre la possibilità di conoscere i principali prodotti artigianali ed enogastronomici provenienti da tutta la regione Puglia, a cui si coniuga il tradizionale teatro di burattini artigianali, nato nel 1980 dalla tradizione napoletana.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia