News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Autismo, a Foggia un laboratorio di domotica per l’inclusione sociale

Autismo, a Foggia un laboratorio di domotica per l’inclusione sociale

“Venti ragazzi affetti da autismo potranno partecipare a un laboratorio dedicato alla tecnologia.”
Autismo, a Foggia un laboratorio di domotica per l’inclusione sociale

Presso il comune di Foggia sarà allestito entro novembre un laboratorio di domotica dove a lavorare saranno ragazzi dai 6 ai 20 anni di età a cui è stato diagnosticato un disturbo dello spettro autistico. Questa la promessa di Maurizio Alloggio, presidente dell’associazione iFun che dal 2013 svolge opere di promozione e supporto per bambini affetti da autismo e disturbi psicosensoriali e per le loro famiglie, che in questi giorni ha presentato il suo progetto alla presenza del Presidente della Regione Michele Emiliano.

Il laboratorio di domotica

Sarà un vero e proprio laboratorio tecnico e scientifico dove sarà possibile realizzare diversi tipi di congegni elettronici, che permetterà di spiegare a tutti come una persona autistica possa divertirsi, vivere, essere produttiva come chiunque altri. Grazie al supporto di esperti del settore e attrezzature completamente riciclate, come pezzi di computer o vecchi apparecchi, sarà possibile realizzare qualcosa di completamente nuovo, dando vita a impianti di domotica e automazione che avranno lo scopo di migliorare la stessa qualità della vita dei ragazzi affetti da autismo e malattie rare.

Primi in Europa

Il laboratorio di domotica in questione è il fulcro del progetto, nonché il suo punto più innovativo. Al momento non risultano esservene di altri simili in tutta Europa, elemento che sottolinea il progressismo alla base dell’intera iniziativa. L’intero lavoro coinvolge un gran numero di attori, di organizzazioni, di collaborazioni, tra cui figurano l’Azienda Sanitaria locale e le scuole. A queste si aggiungerà l’Aress, l’Agenzia per la Salute e il Sociale della Regione Puglia, che seguirà con interesse tutto il modello di integrazione sociale per ragazzi autistici in questione con l’intento di renderlo sistemico e riproducibile anche in altri contesti.

Aspettando novembre

Il progetto sarà pronto entro novembre, mese entro cui saranno esposti anche i sostegni economici alla base e gli ulteriori dettagli del caso. Ad ora i bambini affetti da autismo e disturbi psicosensoriali coinvolti sono 20, ma non è escluso che già nell’immediato futuro possano partecipare un numero sempre maggiore di ragazzi.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia