san nicola
Le Isole Tremiti

Home » Cosa vedere » Le Isole Tremiti » Isola di San Nicola: arte, storia, immersioni guidate e diving

Isola di San Nicola: arte, storia, immersioni guidate e diving

san-nicola-tremiti

L’isola è quasi tutta pianeggiante ed è difesa da grossi scogli. Dal punto di vista storico-artistico San Nicola è il luogo più interessante delle Tremiti, di cui è centro amministrativo, culturale e religioso. Qui è possibile fare immersioni guidate e corsi presso i vari centri diving.

L’isola è dominata dall’Abbazia fortificata di Santa Maria a Mare, costruita dai benedettini nel 1045; la sua imponenza le valse l’appellativo di “La Montecassino in mezzo al mare”. Dal piccolo porticciolo ci si dirige verso il centro abitato attraversando una porta d’accesso, si fiancheggia il muro fortificato con numerose caditoie e si giunge ad un secondo portale sul quale si erge la Torre dei Cavalieri del Crocifisso, sul portale vi è una scritta in latino: “Conteret et confringet” (stritolerà e spezzerà), monito scritto dai monaci lateranensi. Si prosegue lungo una seconda rampa per giungere alla Torre del Pennello la cui funzione era di controllo su tutta la baia; qui si trovava il corpo di guardia e chi vi doveva entrare doveva depositare le armi in suo possesso. Passati per la torre, si arriva su di una spianata attraversata dalle due principale vie del borgo: Corso Diomede e Corso Roma. Sulla destra la Torre Angioina conosciuta anche come Torre del Ponte, poiché qui si trovava il ponte levatoio costruito da Carlo II d’Angiò. Attraversando un porticato e percorrendo un’ulteriore scalinata si arriva sul sagrato della Chiesa di Santa Maria a Mare. L’interno della chiesa è a tre navate ed ha conservato l’impianto originario, custodisce una particolare croce lignea di forme bizantine, una bella statua di Madonna con Bambino con i volti scuri ed il bel pavimento a mosaico posato sulla navata centrale. L’ultimo baluardo della fortificazione è quello posto a nord conosciuto come Torrione dei Cavalieri di San Nicolò.

Numerosi sono i servizi di noleggio barche e gommoni, o i giri organizzati delle isole. Circumnavigando l’isola è possibile ammirare oltre le belle calette anche le grotte di cui la stessa è ricca; tra queste spiccano quella della Madonna e quella del Ferraio. Molto bella e frequentata la Spiaggia di Marinella accessibile via mare o tramite un sentiero abbastanza impervio.

Cosa vedere all’Isola di San Nicola

Abbazia fortificata di S. Maria a Mare
Torre dei Cavalieri del Crocifisso
Torre del Pennello
Corso Diomede e Corso Roma
Torrione Angioino
Chiesa di S. Maria a Mare
Torre dei Cavalieri del Crocifisso
Torrione dei Cavalieri di S.Nicolò
Grotta della Madonna
Grotta del Ferraio
Spiaggia Marinella

Come arrivare all’Isola di San Nicola

Nave

Collegamenti estivi con Peschici, Rodi Garganico e Vieste (Linee Marittime Adriatico, MS&G navigazioni, Navigazione Libera del Golfo)




Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia