News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » San Marco in Lamis, torna attivo il Parco dei Dinosauri del Gargano

San Marco in Lamis, torna attivo il Parco dei Dinosauri del Gargano

Torna operativo il Parco dei Dinosauri del Gargano, sito a Borgo Celano (frazione di San Marco in Lamis), un luogo dove immergersi nel passato attraverso strutture e tecnologie attuali del Parco Nazionale del Gargano; un percorso interattivo interno al museo, per tuffarsi in un tempo e in uno spazio lontani milioni di anni. La novità principale è rappresentata dalla sala delle sensazioni, e un’altra è in arrivo: l’installazione della ludoteca con strumenti multimediali.

Alla luce degli eccezionali ritrovamenti di orme di dinosauri rinvenute nel territorio di San Marco in Lamis, il museo propone pannelli illustrativi, filmati, diorami e ricostruzioni di luoghi basati su studi scientifici,al fine di preparare il visitatore al percorso esterno. Nello spazio del parco infatti, è stato allestito un sentiero illustrato da percorrere, per poter vivere l’emozione dell’incontro con tracce reali, anche attraverso la ricostruzione di un habitat naturale e incontaminato, tra piante locali e specchi d’acqua, fra tracce e impronte, ci si potrà imbattere in creature (in dimensioni reali) vissute proprio su questo territorio 120 milioni di anni fa.

A gestire la struttura saranno i ragazzi del Gruppo Speleologico Montenero

La gestione del museo paleontologico dei Dinosauri si aggiunge a quella del Centro Visite sul carsismo realizzato dal Parco Nazionale del Gargano. Un luogo che grazie al supporto di pannelli illustrativi, filmati e ricostruzioni di luoghi basati su studi scientifici, fa compere al visitatore un affascinante viaggio nella preistoria a caccia di quelle impronte di dinosauri trovate a San Marco in Lamis oltre quindici anni fa da un gruppo di geologi locali e visibili lungo il percorso esterno. Tra i progetti del Parco del Gargano c’è anche la realizzazione di un centro studi del carsismo e della geologia che andrebbe ad arricchire i locali del Centro Visite e per il quale l’Ente ha già previsto dei fondi in bilancio. “Lavoreremo affinché questo luogo sfrutti al massimo la sua vocazione turistica e storico-culturale per attirare flussi nazionali ed internazionali”, ha spiegato il presidente dell’ente Stefano Pecorella.

Il video

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo

Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia