News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Vino, vendemmia DOC e di qualità per il Primitivo

Vino, vendemmia DOC e di qualità per il Primitivo

“Solamente in Puglia saranno prodotti tra i 9 e 10 milioni di ettolitri di vino.”
Vino, vendemmia DOC e di qualità per il Primitivo

Continua senza sosta la raccolta delle uve in Puglia, iniziata ufficialmente due settimane fa e ora entrata nel vivo con il Primitivo, al secondo posto della top ten di gradimento degli italiani, seguito al quarto posto dal Negroamaro. Questo è quanto emerge dalle ultimi analisi di Coldiretti Puglia, che ha presentato le previsioni vendemmiali 2019 di Ismea, Assoenologi e Unione italiana vini, rivedendo le stime di inizio agosto all’avvio della raccolta delle uve.

Le produzioni dei vini di Puglia, a dispetto del clima impazzito degli scorsi mesi, si confermano ottime anche per il 2019: il Primitivo sarà nella norma e la qualità straordinaria: stando a quanto dichiarato dal presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia, la vendemmia porterà alla produzione tra i 9 e 10 milioni di ettolitri di vino.

L’ottimismo nelle vigne

Nelle vigne, ha sottolineato Muraglia, si respira un’aria di ottimismo, specialmente dopo una primavera particolarmente fredda che si temeva potesse influenzare germogliamento e fioritura. Basti considerare, infatti, che maggio e giugno sono stati caratterizzati da una piovosità sopra la media da ripetuti maestrali e tramontana.

Le varietà pugliesi

La popolarità anche internazionale di eccellenze varietali uniche quali Primitivo, Negroamaro, Susumaniello e Nero di Troia, con il successo di vini DOP quali il Primitivo di Manduria, il Salice Salentino e il Castel del Monte, per citarne solo alcuni, hanno fatto del settore vitivinicolo pugliese il riferimento per vocazione, capacità di raccontare e promuovere al meglio il territorio, innovazione e grande propensione all’internazionalizzazione.

Un grande exploit della Puglia è stato registrato nei rossi, negli spumanti e nei vini rosati che in 3 anni hanno compiuto un balzo record del + 122%, rappresentando il 40% della produzione nazionale totale dei rosati con oltre 1 milione di bottiglie l’anno. In sintesi quasi 2 bottiglie su 4 di rosé ‘Made in Italy’ è pugliese e sempre i rosati fanno registrare una crescita dei consumi superiore al 13%, registra Coldiretti Puglia.


Data:

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia