Eventi provincia Brindisi

Home » Puglia Eventi » Eventi provincia Brindisi » Un amore esemplare, in scena a Brindisi il racconto-fumetto di Pennac

Un amore esemplare, in scena a Brindisi il racconto-fumetto di Pennac

Un amore esemplare
Evento
Un amore esemplare
Località
Brindisi (BR) - Teatro Verdi
Data/periodo
20 feb 2018
Orario
ore 20:30
Ingresso
a pagamento

Un amore esemplare” è il frutto del lavoro nato dalle parole di Daniel Pennac e la matita di Florence Cestac: una graphic novel che martedì 20 febbraio prenderà vita sul palco del Teatro Verdi di Brindisi, portata in scena dalle compagnie Mia di Parigi e Il Funaro di Pistoia.

Una storia romantica, quella di Jean e Germaine, di “un amore che nessuno al mondo ha mai vissuto”. Una storia intrecciata ai libri, libri rari, che aiutano la coppia a sopravvivere, economicamente ed emotivamente, accompagnandoli nel loro percorso in comune. Attraversano i periodi storici, sopravvivono alla Seconda guerra mondiale, diventano amici del piccolo Pennac – che li frequenterà fino alla loro morte, avvenuta nel 1973. Un amore che fa sorridere ma anche fantasticare su un nuovo modo di vedere le relazioni, la coppia e la famiglia. E quest’ultima, in particolare, non come un limite ma un rifugio, un nido di infinite possibilità per lo sviluppo della persona. Niente figli, niente lavoro, Jean e Germaine sono protagonisti di un amore senza intermediari, un amore sedentario, “un amore esemplare”. Diventato adulto e scrittore, Daniel Pennac racconta alla sua amica disegnatrice Florence Cestac, la memorabile storia dei suoi cari, affidandole la missione di trasformarla in fumetto.

«Il mondo intorno pensava che fossero dei signori nessuno, e non si rendevano conto di avere davanti agli occhi la concretizzazione della poesia e della fantasia – racconta Pennac – Con loro era un’invenzione continua: Jean mi diceva che piantava bonsai nel giardino per far sembrare più grande la loro casetta! Mi hanno certamente influenzato: il loro mondo era molto più divertente di quello intorno che li giudicava così, un mondo accecato dal pregiudizio».

La scena è pressoché spoglia e questa nudità aiuta a rafforzare le immagini disegnate dal vivo, che evocano un mondo, proiettate sullo sfondo grazie a una semplice telecamera zenitale. Infatti, con la complicità in scena di Ludovica Tinghi e Massimiliano Barbini, le musiche di Alice Pennacchioni e le luci di Ximo Solano, la regista Clara Bauer riesce perfettamente nell’intento di mostrare dal vivo l’origine di questa idea, raccontando ad un nuovo pubblico questa storia meravigliosa.

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia