Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Ulivi della Puglia, regalo della dea Minerva alla regione

Ulivi della Puglia, regalo della dea Minerva alla regione

“La leggenda narra che gli ulivi siano stati un dono della dea della saggezza.”
Ulivi della Puglia, regalo della dea Minerva alla regione

Gli ameni paesaggi pugliesi sono apprezzati per la loro instancabile varietà. Oltre al buon cibo e alle particolari tradizioni ancora trasmesse di padre in figlio, ciò che colpisce principalmente i turisti sono le possibilità di scorgere territori tra loro vicini ma assai distanti.

Dal mare alla montagna, dalla collina alla pianura, i posti pugliesi si presentano ai nostri occhi come una gemma variopinta da ammirare in tutte le sue sfaccettature.

Tra questi, particolari degni di nota, sono gli ulivi secolari presenti dal Gargano al Salento: oltre a esprimere una particolare espressione della natura, questi alberi millenari sono rappresentativi per gli abitanti della zona, tanto da non essere esenti da alcune leggende circa il loro conto.

Ulivi salentini, dono della dea Minerva

Nello specifico, gli ulivi salentini sono i protagonisti di un antico mito da associare direttamente alla dea della saggezza (ma non solo) Minerva.

Stando a quanto raccontato di generazione in generazione, infatti, questi alberi sono stati un dono che la dea ha voluto fare nei confronti del Salento a seguito di una sfida con il dio del mare e protettore dei cavalli Nettuno.

La sfida con Nettuno

In competizione tra loro, gli dèi hanno cercato di conquistare la benevolenza dei cittadini salentini, donando loro qualcosa che potesse essere di aiuto. E così, se Minerva decise di regalare gli ulivi, Nettuno optò per un cavallo. Con il trascorrere del tempo, però, gli abitanti del posto decretarono l’omaggio più gradito: gli alberi.

Da quel momento in poi, dunque, la dea ottenne la venerazione da parte della popolazione locale, che decise di dedicarle un tempio su cui ora sorge il Santuario della Vergine Maria a Leuca.

Scopri di più su: Santuario di Santa Maria di Leuca, chiesa a pochi passi dal mare

Ulivi pugliesi, storia

Ma qual è la reale origine degli ulivi pugliesi? Sebbene sia difficile risalire con esattezza al momento in cui sono stati piantati nella campagne del territorio, la tesi più accreditata è quella che sostiene che gli alberi siano arrivati dal mare circa 4mila anni fa, trasportati dai Fenici.

Verità a parte, ciò che conta è sapere che gli ulivi sono considerati oggi un simbolo di pace e prosperità, e che continuano a impreziosire i territori di tutto il Tacco d’Italia.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento