News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Tuta Mollii, Puglia punto di riferimento per l’utilizzo

Tuta Mollii, Puglia punto di riferimento per l’utilizzo

“La tuta permette alle persone affette da difficoltà motorie di deambulare con più facilità.”
Tuta Mollii, Puglia punto di riferimento per l’utilizzo

Il centro di San Giovanni Rotondo Fondazione Centri Padre Pio è stato scelto come punto di riferimento italiano per l’utilizzo del dispositivo robotico, conosciuto come Tuta Mollii, che permette il rilassamento dei muscoli spastici e consente al tempo stesso di recuperare tutte le funzioni motorie.

L’azienda proprietaria del brevetto ha dichiarato che il centro Padre Pio potrà avere in dotazione in comodato d’uso la Tuta Mollii per un anno. Come poi fatto sapere dal centro riabilitativo, per i 12 mesi sono state rese disponibili un totale di 10 tute e di 3 unità di controllo.

Cos’è la Tuta Mollii

La Tuta Mollii è un dispositivo robotico che può essere utilizzato da chiunque soffra di spasticità e dolori muscolari o da coloro che soffrono di qualsiasi tipo di difficoltà motorie derivanti da dei danni avuti al sistema nervoso centrale.

I casi più frequenti, ad esempio, sono quelli che riguardano paralisi cerebrali, distonia, ictus, lesione della spina dorsale, sclerosi multipla, Parkinson’s e fibromialgia.

A partire dal 2014, la Tuta Mollii è entrata nell’elenco dei dispositivi medici che sono stati approvati dal Ministero della Salute e sono regolarmente considerati marchio CE con classe IIA.

La scelta, come spiegato dal titolare dell’azienda che distribuisce la neurotuta Alberto Nicolini, è ricaduta sul centro pugliese in quanto tutte le prove effettuate sono state svolte da un team preparato e disposto ad andare incontro alle esigenze di tutti.

I pazienti sottoposti al trattamento

Sono 48 i pazienti sottoposti alla ricerca affetti da difficoltà nella deambulazione. I trattamenti riabilitativi assistiti dalla Tuta Mollii sono stati effettuati sugli stessi per un minimo di 3 settimane fino a un massimo di 5. Non appena terminato il periodo, sono state fornite delle scale di valutazione per stabilire eventuali progressi durante i lavori.

Queste migliorie sono state riscontrare su tutti e 48 i pazienti: i parametri di riferimento hanno mostrato un incremento della velocità della deambulazione e un aumento della distanza percorsa in 6 minuti.

video Video


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia