Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Trulli Siamesi, la lezione di Alberobello sul potere della vita

Trulli Siamesi, la lezione di Alberobello sul potere della vita

“Amore, odio e convivenza, la storia dei Trulli Siamesi di Alberobello ha tutto questo e molto più.”
Trulli Siamesi, la lezione di Alberobello sul potere della vita

Le vicende che raccontano le origini di quelli che sono stati nel tempo definiti i Trulli Siamesi non sono molto diverse dalle narrazioni amorose surreali e romantiche di un qualsiasi racconto shakespeariano, come un Romeo e Giulietta in salsa pugliese. Le costruzioni sono attualmente site ad Alberobello, patria delle celebri costruzioni bianche e coniche, in via Monte Nero, una lunga scalinata verso l’estremità del centro cittadino.

L’architettura

Quello che si presenta ad un primo sguardo dinanzi gli occhi dei turisti di passaggio non sembrerebbe nulla più di una semplice anomalia architettonica, forse dovuta a una mancanza di spazio, che ha portato due delle curiose abitazioni del centro storico di Alberobello a fondersi lungo una parete, creando un doppio cono davvero caratteristico con due ingressi su due strade opposte, come due gemelli uniti in un unico punto.

La storia

I Trulli Siamesi narrano storia di amore e odio, di passione e frustrazione, avvenuta nel comune della Valle d’Itria secoli or sono, nel pieno 1400, con protagonisti due fratelli. Entrambi, si racconta, erano innamorati della stessa donna, la quale era stata promessa al primogenito dei due. Il caso volle che tuttavia lei s’innamorasse perdutamente del minore, al punto da essere disposta a qualsiasi cosa pur di coronare degnamente il suo sogno d’amore.

I sentimenti del trio li portò a convivere sotto lo stesso tetto per diverso tempo, dove la ragazza, pur legata ufficialmente al maggiore, aveva modo di dividere il talamo con il suo amato. Una situazione di questo genere non è spesso destinata a durare molto a lungo, e il fratello maggiore dopo poco, accecato dalla gelosia, costrinse i due amanti ad abbandonare l’abitazione, avanzando il suo diritto da primogenito sull’edificio. Il minore non ebbe intenzione di assecondare le ire del suo famigliare, e il risultato fu la divisione della struttura in una maniera del tutto particolare, dando vita ai Trulli Siamesi, con due entrate opposte su strade opposte.

La morale

Da quel lontano giorno del 1400 chiunque passi dinanzi ai Trulli Siamesi non può che ricordare ciò che essi insegnano, simboli di una vita che può unire ma anche dividere, nonostante i legami affettivi e di sangue, ma anche il valore di un compromesso e ciò che si può realizzare per amore.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia