Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Torre Sant’Andrea e Grotta di Mafar, meraviglie di Puglia

Torre Sant’Andrea e Grotta di Mafar, meraviglie di Puglia

“Nella località bandiera blu si nasconde una grotta incredibilmente scenografica.”
Torre Sant’Andrea e Grotta di Mafar, meraviglie di Puglia

Tra costoni a picco e vaste spiagge sabbiose, si trova il villaggio di Torre Sant’Andrea, nelle Marine di Melendugno, un gruppo di cinque località balneari famose per l’acqua cristallina del loro mare. Si tratta di Torre Specchia Ruggeri, San Foca, Roca, Torre dell’Orso e Sant’Andrea.

Quest’ultimo è un paese che si è sviluppato in una baia naturale di fronte allo scoglio della Sfinge. È un luogo di movida estiva ma anche un’attrattiva per chi vuole godersi delle spiagge e un mare che è stato più volte detentore di bandiera blu. Peculiare è la grotta anticamente nota come Portu di Sant’Andria. I pescatori melendugnesi erano soliti ormeggiare le proprie barche proprio su questi scogli.

La grotta della prima spiaggia

A poche centinaia di metri da questi luoghi, c’è la Grotta della Prima Spiaggia, nota anche come Grotta di Mafar. Questo luogo, ideale per gli amanti delle scogliere e dei paradisi naturali abbandonati, è raggiungibile soltanto tramite una stretta scalinata che arriva direttamente in acqua. Il suo percorso impervio fa di questa spiaggia una delle più scenografiche, incontaminate e suggestive in Italia, in un gioco di colori chiari e delicati tra l’acqua cristallina e l’azzurro del cielo. La costa della Grotta di Mafar è costernata di rocce bianche ed è un luogo ottimo anche per gli amanti del trekking.

Non solo grotte: Torre Sant’Andrea e i faraglioni

La grotta di Mafar non è l’unica tra le insenature di Torre Sant’Andrea. Un’altra, ancora più suggestiva è la grotta degli innamorati, in cui, secondo una leggenda, morirono due innamorati che furono travolti dall’alta marea. Tratto distintivo di Torre Sant’Andrea sono anche i faraglioni, rocce bianche che sovrastano questo tratto di costa. I faraglioni sono diversi, sono situati sul versante nord del villaggio.

All’interno del paese, invece, possibile notare la l’omonima torre cinquecentesca da cui prende nome il paese. A sud del paese, inoltre si estende la pineta che prosegue sino ai laghi Alimini.

Foto a destra di galbamania85.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia