Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Torre Colimena e i fenicotteri rosa della Salina dei Monaci

Torre Colimena e i fenicotteri rosa della Salina dei Monaci

“Due imperdibili mete da visitare durante l'estate.”
Torre Colimena e i fenicotteri rosa della Salina dei Monaci

Tra le meraviglie naturali del Parco Palude del Conte e Dune Costiere spicca Torre Colimena, località del comune di Manduria che comprende anche la Salina dei Monaci.

Compresa tra le dune di Campomarino di Maruggio e Punta Prosciutto, la spiaggia di Torre Colimena si presenta come l’ennesimo paradiso pugliese lambito dalle acque limpide e digradanti dello Ionio che rendono questa località perfetta anche per le famiglie.

Scopri di più su: Punta Prosciutto, meraviglioso mare caraibico di Puglia

Spiaggia Vecchia Salina di Torre Colimena

Questo luogo, il cui nome deriva dalla presenza della torri a sistema difensivo volute dall’imperatore Carlo V, re di Spagna, viene oggi molto frequentato dagli amanti della tranquillità e della natura.

All’ombra della struttura cinquecentesca c’è Spiaggia Vecchia Salina, una baia di spiaggia soffice di estrema suggestione e atmosfera. Anche i più avventurosi possono trascorrere la propria giornata al mare in prossimità della torre, dove la bianca arena lascia il posto a delle scogliere irregolari che in alcuni punti permettono di tuffarsi in totale sicurezza.

A prescindere da quale delle due soluzioni si siano scelte, ciò che è certo è che lungo questo tratto è possibile apprezzare non solo il mare cristallino ma anche il tipico profumo della macchia mediterranea, al cui interno è possibile ammirare ogni tipo di varietà faunistica e floristica.

Salina dei Monaci

È proprio all’interno della vicina Salina dei Monaci (le due località sono distanti tra loro poco più di 1 chilometro) che non è molto difficile scorgere gli affascinanti fenicotteri rosa.

Un tempo sottoposta alla cura dei Benedettini dai quali prende il nome, la fabbrica del sale si stende oggi proprio a ridosso del tratto di dune litoranee ed è collegata al mare da uno stretto canale scavato all’interno della roccia.

Luogo ideale per praticare birdwarching, la Salina dei Monaci è abitata non solo dai fenicotteri rosa ma anche da gru, airone rosso e bianco, picchio e ancora tantissimi altri uccelli.

Foto: Fondo Fai Italiano


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento