Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Torre bizantina, gioiello architettonico di Castelluccio Valmaggiore

Torre bizantina, gioiello architettonico di Castelluccio Valmaggiore

“La torre veniva utilizzata come osservatorio strategico sulla via Traiana.”
Torre bizantina, gioiello architettonico di Castelluccio Valmaggiore

Ai piedi della vetta più alta di Puglia è presente un caratteristico e pittoresco borgo, quello di Castelluccio Valmaggiore.

Tra le vie strette e tortuose della cittadina dall’antica costruzione, è possibile imbattersi in alcuni gioielli architettonici. Alcune ipotesi, dopotutto, fanno risalire la battaglia tra Annibale e i Romani del 216 a.C proprio nella valle del Celone.

Sebbene questa ipotesi sia tutta da confermare, ciò che è certo è che questo delizioso borgo dauno sia stato abitato anche nei tempi più antichi: il nome stesso di Castelluccio Valmaggiore pare derivare dal nome del castello bizantino, eretto intorno all’anno Mille e posto in una situazione strategica in grado di controllare tutta la valle del Celone, dal nome Castrum Vallis Maioris.

Resti del vecchio maniero medievale

Il maniero medievale, proprio come tutti gli altri, serviva per difendere l’abitato, che un tempo aveva la forma di triangolo isoscele e che era chiuso da una cinta muraria costituita da abitazioni fortificate. Posto al vertice del triangolo della cittadina, ad oggi la struttura non è più visibile.

Se sui resti dell’antica fortezza è stata costruita la chiesa di S. Giovanni Battista, ricostruita nel 1958, un’ultima preziosa testimonianza, però, è data dalla torre, tutt’ora presente. Questa, costruita con la funzione di difesa militare, è stata realizzata dai catapani bizantini nell’XI secolo e si erge in tutta la sua bellezza e imponenza dei 20 metri. Utilizzata come osservatorio strategico sulla via Traiana, la struttura è stata costruita su un fondamento basale pieno a forma poligonale costituita da 15 pannelli trapezoidali dalla basi rispettivamente di 2,40 e 2,27 m e dai lati obliqui di 2,15 metri.

Il museo

Al suo interno è oggi presente un museo sulle battaglie che comprendono postazioni multimediali e teche all’interno delle quali sono presenti degli importanti reperti archeologici rivenuti nei pressi di Castelluccio Valmaggiore e che testimoniano l’antica e importante storia millenaria del borgo, tutt’ora avvolto da un incredibile fascino.


Data:

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia