News Brindisi

Home » Notizie Puglia » News Brindisi » Ticket sanitario, Regione Puglia approva riduzione di €9,50

Ticket sanitario, Regione Puglia approva riduzione di €9,50

“La riduzione è un diritto di alcune particolari categorie.”
Ticket sanitario, Regione Puglia approva riduzione di €9,50

In concomitanza con lo stanziamento di nuovi 52 milioni di euro destinati alle Asl di Bari, Foggia e Bat, la Giunta Regionale ha preso anche altri provvedimenti in ambito sanitario.

In conformità alla legge finanziaria ha, infatti, deliberato la riduzione del super ticket da 10 euro a 0,50 centesimi per alcune particolari categorie. Come ha tenuto a precisare la Regione, inoltre, il decreto ministeriale non permette la totale cancellazione, ma la sola riduzione di questo importo.

La Puglia, dunque, ha ridotto al minimo possibile il super ticket portando a soli 0,50 centesimi per alcune categorie di assistiti il suo costo totale, che prevede così una riduzione di 9,50 euro per ciascuna ricetta.

Anche chi rientra nelle fasce idonee al ticket sanitario ridotto, però, come previsto dal Decreto, dovrà aspettare l‘approvazione da parte del Comitato paritetico permanente per la verifica dell’erogazione dei livelli essenziali di assistenza e da parte del Tavolo per la verifica degli adempimenti (così come specificato negli articoli 9 e 12 dell’Intesa Stato-Regioni del 23 marzo 2005).

Chi ha diritto alla riduzione del ticket

Entro la data di avvio ufficiale (non ancora conosciuta) del ticket ridotto, tutti i sistemi informativi regionali saranno predisposti agli adeguamenti necessari per non comportare nessun adempimento da parte degli assistiti. Non sarà dunque necessario per gli assistiti recarsi presso gli uffici Asl per ottenere le esenzioni ma queste verranno operate automaticamente dagli uffici.

Ecco chi sono gli assistiti che rientrano nella riduzione del ticket:

  • appartenenti a nuclei familiari con reddito annuo fino a 23.000,00 euro, incrementato di 1.000,00 euro per ogni figlio a carico;
  • assistiti minorenni privi di esenzione;
  • assistiti di età uguale o superiore a 65 anni privi di esenzione.

Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento