Eventi provincia Taranto

Home » Puglia Eventi » Eventi provincia Taranto » Taranto, pronti i festeggiamenti in onore di San Cataldo

Taranto, pronti i festeggiamenti in onore di San Cataldo

Festa di San Cataldo
Evento
Festa di San Cataldo
Località
Taranto (TA)
Data/periodo
dal 5 al 10 mag 2017

Fervono i preparativi  a Taranto per i festeggiamenti in onore del suo Santo Patrono, San Cataldo, occasione in cui la città si riempie di spettacoli folkloristici e canori, eventi enogastronomici, rassegne ludiche e artistiche e competizioni di imbarcazioni a remi in rappresentanza dei rioni cittadini, meglio note col nome “Palio di Taranto”.

Il primo appuntamento “Le piazze di San Cataldo”, previsto dal 5 al 10 maggio, vedrà il Centro Storico animato da percorsi di degustazione dei prodotti locali, mercatini dell’artigianato, artisti di strada, presentazioni di libri firmati da editori pugliesi, in aggiunta ovviamente alle celebrazioni religiose.

Si apre invece il 6 maggio, in concomitanza con il primo giorno dei festeggiamenti in onore del Santo, il Palio di Taranto, la tradizionale regata in costume che coinvolge 10 barche a remi di legno abbinate ai quartieri della città, guidate da due vogatori che remano in piedi.

La gara consiste nel percorrere l’intero periplo del borgo antico in meno di 30 minuti; si parte dalla Lega navale, si passa dai due mari per tagliare il traguardo nel canale navigabile.

Sono inoltre previsti: il Palio delle Interforze (una regata di barche a remi tra gli equipaggi delle forze dell’ordine e militari locali), il Palio delle canoe, il Trofeo velico, il Palio del Mediterraneo, aperto ad altre città italiane e il Palio delle scuole, che da alcuni anni coinvolge gli istituti d’istruzione superiore della città.

TRADIZIONE E STORIA

La tradizione vuole che ogni anno la statua argentea del Santo esca in processione dal Duomo nell’Isola di Taranto per prendere il largo a bordo di una grande nave messa a disposizione della Marina Militare, “scortata” da numerose imbarcazioni che la seguono in corteo. I fuochi d’artificio e le sirene delle barche salutano l’effige del santo al suo passaggio in Mare: dal mare Grande al Mar Piccolo, si rinnova simbolicamente la benedizione alla città, per fare infine rientro in città vecchia dove una nuova processione accompagnerà la statua sino al Duomo.

San Cataldo era un monaco irlandese vissuto nel V secolo, eletto durante un pellegrinaggio in Terrasanta Vescovo della città. Secondo la leggenda, proprio nel bel mezzo di questo viaggio, sbarcò su una spiaggia del mar Grande dove lanciò un anello in mare per fermare la tempesta. In quel posto si formò una sorgente d’acqua dolce sottomarina detta l’Anello di San Cataldo, tuttora visibile.

Alla sua morte, fu sepolto nella Cattedrale che in seguito fu distrutta dai Saraceni.
Nel 1094 il corpo del santo fu rinvenuto durante i lavori di ricostruzione del tempio. Fu riconosciuto grazie ad una Croce d’oro sulla quale erano incise le parole CATALDUS FA. CHRI.

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia