News Foggia

Home » Notizie Puglia » News Foggia » Tamponi per Covid-19, Regione acquisisce 12 macchinari

Tamponi per Covid-19, Regione acquisisce 12 macchinari

“I nuovi dispositivi permetteranno di aumentare il numero dei tamponi, con un incremento del 50%.”
Tamponi per Covid-19, Regione acquisisce 12 macchinari

La Regione Puglia ha acquisito alcuni macchinari e reagenti per aumentare i tamponi per il Covid-19.

Ad annunciarlo è stato lo stesso governatore Michele Emiliano, il quale ha dichiarato come grazie a un instancabile lavoro si sia stati in grado di acquisire ciò che serve a difendere al meglio tutti i pugliesi.

I tamponi, infatti, sono oggi l’unico mezzo per avere certezze in margine alla reale positività delle persone al coronavirus. I macchinari e i tamponi acquisiti, dunque, servono ad aumentare la capacità di controllo, riuscendo così a raddoppiare la capacità di fare analisi.

Alla comunicazione del presidente Emiliano si sono aggiunti anche il direttore del Dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro e il dirigente della sezione Protezione civile, Mario Lerario. L’obiettivo di questa acquisizione, ha reso noto la Regione attraverso un comunicato stampa, è quello di acquisire una serie di macchinari utili per rafforzare i laboratori di analisi impegnati nella ricerca del virus Covid-19 nei tamponi.

Trattative per acquisizioni di altri dispositivi

Acquistati dalla Sezione Protezione Civile, i nuovi strumenti sono in totale 12 e sono stati messi a disposizione del servizio sanitario regionale. Come anticipato, potrebbero aumentare la capacità del sistema regionale di effettuare analisi del 50% circa. Sono in corso, inoltre, trattative per l’acquisizione di altri dispositivi di tipo diverso, al fine di implementare ulteriormente la capacità dei laboratori pugliesi.

Questi i due tipi di macchinari:

  • 10 della ditta “Shenzen Tecnology”, con reagenti della “Sosepharma”, sono di tipo PCR che amplificano il materiale raccolto nei tamponi ai fini delle analisi. 
  • 2 sono della ditta “Menarini-Masmec” ed estraggono il materiale genetico.

Per questi ultimi il contratto è già stato siglato e le consegne inizieranno dalla prossima settimana.

I macchinari saranno distribuiti in alcuni laboratori pugliesi accreditati dall’ISS.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento