Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Susco, il nuovo Susumaniello di Cantine San Marzano

Susco, il nuovo Susumaniello di Cantine San Marzano

“Cantine San Marzano ha trasformato questo antico vino in purezza.”
Susco, il nuovo Susumaniello di Cantine San Marzano

Troppo a lungo rilegato in un ruolo secondario in quanto considerato vino da massa, il Susumaniello ha riscoperto nell’ultimo periodo una nuova stagione di successi.

Prodotto dal vitigno a bacca nera antico e salentino, questa specialità è sempre più apprezzata da consumatori e appassionati che, affacciandosi per la prima volta a questa produzione rigorosamente made in Puglia ne vengono conquistati fin dal primo sorso.

Da sempre presente sulle tavole pugliesi (la sua caratteristica abbondanza in gioventù l’ha reso vino da taglio), con l’avanzare dell’età, invece, il suo vitigno si trasforma in più avaro di frutto. È stata, dunque, la spontanea riduzione della resa a rendere possibile negli anni una rivalutazione enologica, trasformando il suo prodotto in una prelibata eccellenza del territorio.

Non solo Primitivo Dop: Cantine San Marzano ha riscoperto questo antico vino trasformandolo in purezza mediante una chiave inedita per la cantina, che ha vinificato il suo primo Susumaniello nel SUSCO Susumaniello Salento IGP.

Scopri di più su: Cantine San Marzano, Primitivo di qualità made in Puglia

Susumaniello Salento IGP, caratteristiche

Il gioco vedo-non-vedo dell’etichetta, come se le lettere si nascondessero alla vista, deriva dal significato nel dialetto locale susco, ovvero ‘schivo, dal temperamento scostante’. Questo termine è l’ideale per indicare quella ritrosia della pianta matura a produrre in abbondanza e utile per descrivere le difficoltà nell’approcciarla come fonte di materia prima.

Difficile da individuare è anche il ventaglio degli inaspettati pregi, che consistono in una spiccata nota acida e un colore rosso rubino vivace, merito di una buccia carica di polifenoli e antociani, un ampio bouquet di fiori mediterranei e una tannicità naturalmente predisposta alla conservazione in legno e all’invecchiamento.

Il Susumaniello è dunque un racconto di un temperamento scostante che è qui valorizzato e comunicato. In SUSCO non più la quantità del giovane, ma la qualità del saggio.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento