Ricetta: Strascinati con ricotta forte
Primi piatti pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Primi piatti pugliesi » Strascinati con ricotta scuanta: sapore tipico pugliese

Strascinati con ricotta scuanta: sapore tipico pugliese

Strascinati con ricotta forte
Strascinati con ricotta forte
Porzioni
4 persone
Difficoltà
facile
Costo
basso
Calorie (per porz.)
662 calorie
Grassi (per porz.)
35 grammi
Preparazione
45 minuti
Cottura
40 minuti
Tempo totale
1 ora e 25 minuti
presentazione ricetta

Presentazione

Gli strascinati con ricotta scuanta si preparano utilizzando questa tipica pasta fresca di grano duro, una buona passata di pomodoro fatta in casa e della ricotta forte, conosciuta dai pugliesi come ricotta scante, ascuanta, ashcande, scquante, skanta: ognuno la chiama in un modo diverso perché ogni dialetto ne ha coniato un appellativo.

Questa varietà di ricotta, tipica della Puglia, si definisce forte per il sapore intenso e piccante: è di consistenza morbida, di colore avorio, cremosa e spalmabile; il sapore è molto piccante e leggermente acidulo, l’odore molto pungente e penetrante ma gradevole; a differenza di quella fresca è in grado di essere un prodotto a lunga conservazione.

La ricotta forte viene prodotta con parte dalla preparazione del formaggio fresco di latte di pecora, ovvero con il siero che viene acidificato e ricotto: ne deriva così la ricotta di pecora.
Se questa non viene consumata subito, può essere trasformata in ricotta forte riponendola in contenitori di terracotta.
Questa ricotta necessita di un rimescolamento quotidiano e quando si è completata la sua fermentazione può essere conservata in vasi di vetro.

La ricotta forte, a causa del sapore particolarmente deciso e intenso, si usa in minime quantità per insaporire sughi, o semplicemente spalmata sulla bruschetta con le acciughe.
Si utilizza anche come ripieno di panzerotti fritti e calzoni soprattutto durante le festività.

ingredienti ricetta

Ingredienti per la ricetta

  • 400 g di strascinati freschi
  • 1 litro di salsa di pomodoro fatta in casa
  • 1 cipolla
  • 3-4 cucchiaini di ricotta forte pugliese
  • 3-4 foglie di basilico
  • 100 g di ricotta dura
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
preparazione ricetta

Preparazione


In una pentola capiente versare 2 cucchiaini di olio extravergine e la cipolla sminuzzata finemente: lasciar dorare a fuoco basso e versare la salsa di pomodoro, alcune foglie di basilico ed un po’ di sale; far arrivare ad ebollizione e far cuocere a fuoco lento per circa mezz'ora.

Cinque minuti prima di togliere il sugo dal fuoco, aggiungere 3-4 cucchiai di ricotta forte, a seconda dei gusti. Far sciogliere la ricotta forte mescolando ripetutamente e togliere dal fuoco.

Intanto cuocere gli strascinati freschi in abbondante acqua salata avendo cura di scolarle al dente.
A cottura ultimata scolare la pasta, rimetterla in pentola e mescolarla con un po' di sugo per evitare che si attacchi.

Impiattare aggiungendo ancora un po’ di salsa di pomodoro, una spolverata di ricotta dura grattugiata e del pepe macinato fresco.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità

Eventi e sagre

Ricette pugliesi

Notizie rilevanti

Sconti e offerte

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia