News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Spedicato, una chitarra in regalo dall’amico Sangiorgi, il ritorno è vicino

Spedicato, una chitarra in regalo dall’amico Sangiorgi, il ritorno è vicino

“Mentre Lele Spedicato riprendeva le forze è anche nato il suo primogenito Ianko, annunciato dalla compagna.”
Spedicato, una chitarra in regalo dall’amico Sangiorgi, il ritorno è vicino

Non sono stati certamente dei mesi piacevoli per i Negramaro e per i loro fan. Emanuele “Lele” Spedicato, il chitarrista della band pugliese è stato recentemente colpito da un’emorragia celebrale lo scorso settembre. La prognosi, rimasta riservata per lunghe settimane, aveva lasciato con il cuore sospeso tutto il mondo della musica italiana. Poi l’annuncio dei medici dell’ospedale di LecceVito Fazzi” in cui l’uomo era ricoverato: Spedicato finalmente fuori pericolo.

Nel frattempo, mentre tutto scorreva, la vita della band è continuata ad andare avanti: Giuliano Sangiorgi, voce del gruppo, ha annunciato di essere diventato padre della piccola Stella. Alla nascita della bambina si è aggiunta ben presto un’altra gioia: anche la moglie di Lele, Clio Evans, ha partorito il piccolo Ianko. La lieta notizia è stata correlata da una dolce foto delle mani intrecciate tra loro della nuova famiglia. Dopo il periodo di buio, dunque, finalmente la luce: queste due nuove vite hanno dato la spinta giusta per i due musicisti e per tutto il resto dei Negramaro.

Spedicato pronto per il nuovo tour

Il tour dei salentini “Amore che Torni Tour Indoor” previsto per i mesi autunnali del 2018 è stato spostato al nuovo anno per permettere la ripresa totale di Spedicato, le cui cure stanno continuando in un centro di riabilitazione. L’ultimo regalo di Sangiorgi al suo amico fraterno e collega sembra togliere ogni dubbio circa le condizioni di salute del chitarrista. Sulle sue pagine social, la voce dei Negramaro ha pubblicato parole piene d’affetto per Spedicato accompagnate da una nuova chitarra, augurio di completa guarigione.

Queste le parole di Giuliano: “Quando Lele è tornato a parlarmi gli ho chiesto: ‘Che chitarra stavolta ti devo comprare?’, ‘Una Maton’ mi ha risposto con un filo di voce, più di un mese fa. Ora è tra le sue mani e sta suonando come solo tra le sue mani può fare. E la sua voce oggi è un forte vento che spazza via nuvole grigie e tristezze lontane, lontanissime… Buona musica fratello mio!!! Che questa chitarra sia un nuovo inizio e il nostro sogno un viaggio infinito. Lele tu sei un sogno infinito“. Appuntamento, dunque, al 13 e 14 marzo 2019 al PalaFlorio di Bari per emozionarsi con il chitarrista che tornerà a suonare nella sua terra, sicuramente con la Maton a seguito.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia