Foggia: I soliti ignoti
Eventi provincia Foggia

Home » Eventi Puglia » Eventi provincia Foggia » Marchioni e Zeno, due giorni de “I soliti ignoti” a Foggia

Marchioni e Zeno, due giorni de “I soliti ignoti” a Foggia

I soliti ignoti
Evento
I soliti ignoti
Località
Foggia (FG) - Teatro Giordano
Data/periodo
7-8 Mar 2020
Orario
21:00
Ingresso
a pagamento

Gli ultimi due appuntamenti pugliesi con “I soliti ignoti” saranno nelle serate di sabato 7 e domenica 8 marzo al Teatro Giordano di Foggia.

Vinicio Marchioni e Giuseppe Zeno, dopo le tappe di Fasano, Lecce, Taranto e Bitonto, saranno nel capoluogo dauno per mostrare al pubblico foggiano la prima reinterpretazione teatrale del capolavoro del 1958 di Mario Monicelli.

La regia di Vinicio Marchioni, anche interprete all’interno della piecè, mostrerà durante l’intero svolgimento della vicenda le gesta maldestre ed esilaranti di un gruppo di ladri improvvisati. Il tutto, proprio come nella versione cinematografica, sarà ambientato nell’Italia povera ma al tempo stesso vitale del secondo dopoguerra.

L’adattamento scenico, invece, ha tenuto conto delle trovate di scrittura e di regia per provare a rendere gli ambienti di un’epoca così lontana ancora contemporanei.

Interprete e regista de “I soliti ignoti”, Vinicio Marchioni ha ricordato come il film di Monicelli rientri in quelli che hanno segnato positivamente la propria vita. Lo spettacolo, dunque, sarà un mix di emozioni contrastanti: si passerà dal divertimento alla commozione di fronte alle peripezie di questo gruppo di ladri scalcinati.

Le parole di Marchioni sulla piecè

A non mancare, inoltre, sono stati i commenti sulla recitazione di alcuni mostri sacri come Mastroianni e Gassman, presenti nella pellicola originale. Queste le parole di Marchioni: “Come regista ho amato il perfetto equilibrio con cui Monicelli rende un argomento drammatico in modo leggero. Così l’idea di curare l’adattamento teatrale del film mi ha immediatamente conquistato. È una storia bella e necessaria, che ci parla del presente immergendoci nel passato. La povertà del dopoguerra è una piaga che resiste ancora oggi, sebbene in altre forme, in tante zone d’Italia. Vorrei restituire sulla scena l’urgenza sentita dai personaggi di superare la miseria che li affligge, insieme alla vitalità indistruttibile e alla magia di un’Italia passata verso la quale proviamo nostalgia e tenerezza. Spero che gli spettatori possano uscire dal teatro con gli stessi sentimenti che provo io dopo una visione del film: divertiti, commossi e perdutamente innamorati di quei personaggi indimenticabili”.

Per scoprire se il riadattamento del classico sia andato a buon fine, dunque, basterà assistere alla due giorni di sabato 7 e domenica 8 marzo al Giordano di Foggia.

La locandina di "I soliti ignoti"
video

Video

posizione

Mappa

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento