News Taranto

Home » Notizie Puglia » News Taranto » 6 Underground, a Taranto per le riprese un indotto milionario

6 Underground, a Taranto per le riprese un indotto milionario

“Il film sarà disponibile a partire dalle 9 del 13 dicembre 2019 su Netflix.”
6 Underground, a Taranto per le riprese un indotto milionario

Sono terminate nella città di Taranto le riprese di 6 Underground, pellicola prodotta da Netflix che prevede la regia di Michael Bay, e con l’attore canadese Ryan Reynolds nel ruolo del protagonista. È il momento per l’amministrazione cittadina della Città dei Due Mari, che entra così nel mondo di Hollywood a testa alta, di fare i conti, analizzando l’indotto cittadino diretto e indiretto.

6 Underground e la vetrina internazionale

La priorità della direzione Sviluppo Economico, in collaborazione con la Polizia Municipale, la Polizia di Stato e i Carabinieri, è stata garantire il migliore equilibrio tra i bisogni della troupe cinematografica dedicata a 6 Underground e dei cittadini locali, il tutto promuovendo attivamente il territorio. La città di Taranto ha avuto modo di essere esposta ben oltre i confini nazionali e su di un portale come quello di Netflix con milioni di accessi giornalieri, un’opportunità che permetterà di proporre molto più facilmente possibilità turistiche e di attrarre in futuro sempre più l’industria cinematografica straniera.

L’accordo di compensazione

Nel corso della pellicola di 6 Underground appaiono il Castello Aragonese, il mare locale, le strade caratteristiche del centro vecchio e nuovo, percorse nel periodo delle riprese da centinaia di curiosi e appassionati giornalmente, tutti sul posto per sperare di vedere qualche scena del film o di incontrare il cast. La città, solo per gli otto giorni di lavoro della troupe di Netflix, ha ricevuto un totale di centomila euro di compensazione più le spese, che saranno destinati alla riqualificazione di un quartiere cittadino. Come compensazione diretta, la Produzione ha già rimesso in sesto il campetto da calcio della Chiesa di San Giuseppe, sull’isola del borgo antico.

L’indotto indiretto

Nel corso delle giornate di lavoro sono state impiegate ben 2000 comparse locali, a cui si possono aggiungere un totale di 100 lavoratori tarantini tra collaborazioni, blocker e manovalanza. Tutti gli esercizi commerciali coinvolti nella realizzazione di Six Underground sono stati indennizzati e diversi locali sono stati utilizzati come punti di appoggio per la troupe. Le strutture alberghiere che hanno avuto modo di ospitare il team di Netflix sono state più di 500, di cui 150 solo nella città di Taranto. L’indotto totale supera pertanto i 2 milioni di Euro, una vera vittoria per il capoluogo ionico, a coronazione di un’esperienza inedita che si spera possa portare anche ad ottimi risultati futuri.

Aggiornamento del 13 dicembre 2019

Dopo più di un anno dalle riprese avvenute nella città dei Due Mari, è tutto pronto: a partire dalle 9 di questa mattina (ora italiana) è possibile guardare l’azione di Ryan Rynolds sulla piattaforma digitale.

Impossibile, durante le sequenze del film, non apprezzare la guerra lungo il Canale Navigabile che costeggia il Castello Aragonese della città e il passo senza fiato sul Ponte girevole di Manuel Garcia-Rulfo.

video

Video


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento