News BAT

Home » Notizie Puglia » News BAT » Servizio Civile 2021, in Puglia bando per 3542 posti

Servizio Civile 2021, in Puglia bando per 3542 posti

“La durata varia dagli 8 ai 12 mesi.”
Servizio Civile 2021, in Puglia bando per 3542 posti

Lo scorso 21 dicembre, il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio Civile Universale ha pubblicato il Bando per la selezione di 46.891 operatori volontari rivolto ai cittadini italiani, dell’Unione Europea (UE) e di un paese extra UE regolarmente soggiornanti in Italia che abbiano tra i 18 e i 29 anni non compiuti.

“Per quest’anno – ha dichiarato l’assessore alle Politiche giovanili, Alessandro Delli Noci – in Puglia è previsto un contingente complessivo di ben 3542 operatori volontari tra Progetti Italia ordinari e Garanzia Giovani. Il Servizio Civile Universale offre ai nostri giovani la possibilità di dedicare un anno della propria vita ad un impegno solidaristico con una doppia finalità: permettere un’esperienza di crescita professionale e personale, di formazione ed educazione alla cittadinanza attiva e potenziare l’occupazione giovanile in un momento così complesso a causa dell’emergenza sanitaria in corso. È una misura importante anche per gli enti del Terzo settore che potranno ricevere nelle loro strutture tanti giovani a cui trasferire conoscenze e dai quali ricevere idee e proposte innovative. Un’opportunità per tutti che si aggiunge a tutte le misure su cui stiamo lavorando per mettere a frutto le competenze, le professionalità e le aspirazioni dei nostri giovani che vogliamo continuino a crescere nella propria terra”.

Servizio Civile, come presentare domanda

Per presentare domanda i candidati italiani dovranno obbligatoriamente dotarsi di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), mentre i giovani non italiani dovranno richiedere apposite credenziali di accesso al Dipartimento. La candidatura andrà effettuata esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL), raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale candidarsi.

Si può presentare domanda per un solo progetto in uno dei 46.891 messi a bando che si realizzeranno tra il 2021 e il 2022 su tutto il territorio nazionale o all’estero. I progetti hanno una durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi, per un impegno medio settimanale di 25 ore e prevedono un rimborso forfettario mensile di € 439,50 a volontario.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 dell’8 febbraio 2021.

Servizio Civile in Puglia, quanti sono i posti

In particolare nella regione Puglia sono messi a bando:

– 605 posti all’estero, richiesti attraverso 31 programmi e 111 progetti

– 2.470 posti ordinari, richiesti attraverso 70 programmi di cui:

• 656 posti nella provincia di Bari, distribuiti in 77 progetti

• 246 posti nella provincia Barletta Andria Trani, distribuiti in 33 progetti

• 294 posti nella provincia di Brindisi, distribuiti in 45 progetti

• 678 posti nella provincia di Foggia, distribuiti, in 130 progetti

• 221 posti nella provincia di Lecce, distribuiti, in 39 progetti

• 375 posti nella provincia di Taranto, distribuiti, in 43 progetti

– 1072 posti con Garanzia Giovani, richiesti attraverso 21 programmi di cui:

• 384 posti nella provincia di Bari, distribuiti in 29 progetti

• 75 posti nella provincia Barletta Andria Trani, distribuiti in 12 progetti

• 28 posti nella provincia di Brindisi, distribuiti in 3 progetti

• 404 posti nella provincia di Foggia, distribuiti, in 29 progetti

• 113 posti nella provincia di Lecce, distribuiti, in 14 progetti

• 68 posti nella provincia di Taranto, distribuiti, in 10 progetti

Solo relativamente ai 1072 posti disponibili sui progetti di Garanzia Giovani in Puglia è richiesto lo stato di disoccupazione.

Di questi 3542 posti destinati al contingente della Puglia, 188 sono riservati a giovani con minori opportunità (di cui 156 per giovani con difficoltà economiche, 26 per giovani con bassa scolarizzazione e 6 per giovani con disabilità), 130 prevedono la misura aggiuntiva di tutoraggio, 4 prevedono la possibilità di far svolgere ai volontari 3 mesi in un Paese dell’Unione Europea.

Tra le novità del Bando in corso, che cade in piena pandemia da COVID-19, c’è la possibilità di ripresentare domanda da parte di quei giovani che abbiano interrotto il servizio a causa proprio dell’emergenza epidemiologica, purché non abbiano ancora compiuto i 30 al momento della presentazione della domanda.

Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e per avvicinarli al mondo del servizio civile è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it il cui linguaggio più semplice potrà meglio orientare i ragazzi tra le tante informazioni ed aiutarli a compiere la scelta più adatta. Agli enti che ospitano i volontari compete l’obbligo di informare i giovani sugli elementi essenziali dei propri progetti e comunicare tutte le informazioni utili per le selezioni.

Al termine del Bando, gli enti dovranno avviare e concludere le procedure di selezione entro il 15 maggio 2021; i progetti saranno avviati nelle date successivamente indicate dal Dipartimento e comunque non oltre il 30 settembre 2021.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento