Bitonto: La Menzogna
Eventi provincia Bari

Home » Eventi Puglia » Eventi provincia Bari » “La Menzogna” con Paolo Calabresi e Serena Autieri a Bitonto

“La Menzogna” con Paolo Calabresi e Serena Autieri a Bitonto

La Menzogna
Evento
La Menzogna
Località
Bitonto (BA) - Teatro Traetta
Data/periodo
25 Gen 2020
Orario
20:30
Ingresso
a pagamento

La consolidata coppia artistica di Serena Autieri e Paolo Calabresi continuerà il giro della Puglia mettendo in scena lo spettacolo La Menzogna anche al Teatro Traetta di Bitonto.

Sabato 25 gennaio saliranno sul palcoscenico oltre che all’Autieri e Calabresi anche gli attori Totò Onnis ed Eleonora Vanni per interpretare, sotto la regia di Piero Maccarinelli quattro amici seduti alla tanto attesa cena di rimpatriata.

La cena dei quattro amici

Dopo numerosi procrastinamenti da parte di entrambe le coppie, si è finalmente arrivati alla serata dell’incontro. Sia Paolo e Alice che Lorenza e Michele, però, dovranno presto fare i conti con la realtà: basteranno pochi minuti per sentirsi fortemente a disagio.

Lo spettacolo La Menzogna verte, dunque, proprio sulla ridicola resa dei conti che mostra la falsa morale che si cela dietro le comuni convenzioni. Tutti i commensali, infatti, credono di vivere in un sistema di valori condivisi che possono essere facilmente trasgrediti.

I protagonisti dovranno avere a che fare con due dimensioni: quella psicologica e quella che rimanda alla parola e al teatro. La conclusione sarà quella di vedere i quattro cimentarsi in un abile gioco di maschere, un gioco divertente e crudele che rende confusi i confini fra la menzogna e la verità, il reale e l’immaginario.

Adulterio, la via di fuga del matrimonio

La vita matrimoniale di Paolo e Alice così come quello di Lorenza e Michele sembra avere un’unica via di fuga: quella dell’adulterio. Ma sarà davvero così necessario distinguere in maniera nitida la verità dalla menzogna?

Per rispondere a questa domanda, la commedia costringe gli attori ad abbandonare l’arco psicologico o narrativo dei personaggi, perché, di volta in volta ognuno di loro è chiamato a recitare o giocare un ruolo opposto a quello che ha vissuto nella scena precedente e devono farlo con molta leggerezza senza dare la sensazione che si stia mentendo.

È l’architettura della commedia, dunque, a farsi carico della narrazione, motivo per il quale tutti e quattro gli attori dovranno sforzarsi di essere più intelligenti della situazione all’interno della quale si sono ritrovati.

Il risultato sarà quello di gag divertenti che susciteranno sia l’ilarità ma anche la riflessione del pubblico che assisterà alla messa in scena.

posizione

Mappa

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento