Barletta: Rosso Napoletano
Eventi provincia BAT

Home » Eventi Puglia » Eventi provincia BAT » Rosso Napoletano, musical con Serena Autieri al Teatro Curci

Rosso Napoletano, musical con Serena Autieri al Teatro Curci

Rosso Napoletano
Evento
Rosso Napoletano
Località
Barletta (BT) - Teatro Curci
Data/periodo
6 Gen 2020
Orario
ore 20:45
Ingresso
a pagamento

Un cast brillante per il primo musical ambientato durante le Quattro Giornate di Napoli.

Si tratta di “Rosso Napoletano”, lo spettacolo atteso nella serata dell’Epifania al Teatro Curci di Barletta, con Serena Autieri nel ruolo di protagonista.

All’attrice partenopea il compito di raccogliere il canto di libertà di un popolo che, armato solo del suo orgoglio e della sua innata creatività, incoraggiato dalla forza inarrestabile del suo Vulcano, insorse contro l’oppressione per mettere in salvo i suoi figli e la sua gioiosa identità.

Quattro giornate d’amore

Sulla scena, ben dodici personaggi e un grande corpo di ballo, intenti a gravitare fra le rovine di una Napoli allo stremo: è il 1° ottobre 1943, quando le truppe Alleate sbarcano in città, ormai libera dall’occupazione tedesca, ma reduce da quattro giorni di guerriglia urbana per allontanare quell’oppressore che fino a poco prima era un Amico.

In questa cornice si inserisce il personaggio di Carmela, interpretata da Serena Autieri: una ragazza madre che, nel settembre 1943, è legata sentimentalmente ad un soldato tedesco, Rafael. La storia assume risvolti drammatici nel momento in cui in città scoppia la rivolta contro i nazisti. Una serie di rocamboleschi colpi di scena si susseguono fino alla condanna a morte di Carmela, accusata di spionaggio, mentre Rafael cerca in tutti i modi di farla fuggire.

L’opera, scritta e diretta da Vincenzo Incenzo e prodotta dalla Engage di Enrico Griselli, mescola musical e commedia classica, attraverso la musica e l’ironia, tratto peculiare della terra partenopea.

Colore caratterizzante dello spettacolo, non a caso inserito nel titolo, il rosso: il colore dell’amore per eccellenza, ma anche della passione, della superstizione, del fuoco, del sangue, della rabbia, della preghiera e della resistenza. Rosso come il magma che ribolle inesorabilmente nel ventre della città e come il suo immenso e straordinario patrimonio musicale, tesoro prezioso dell’intera Penisola.

video

Video

posizione

Mappa

cosa fare

Dove dormire, mangiare e bere

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento