puglia
News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » San Nicola o Babbo Natale? Chi vi porterà dolci e regali?

San Nicola o Babbo Natale? Chi vi porterà dolci e regali?

Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre Babbo Natale, il paffutto nonnino che tutti conosciamo sin da piccoli gira il mondo per lasciare i regali a tutti i bambini, calandoli dal camino.

Non tutti sanno però che quel simpatico signore, alla guida della sua slitta, trainata da magiche renne volanti, ha una lunga storia: in molti paesi, principalmente nella città di Bari, è nella notte tra il 5 ed il 6 dicembre che i bimbi lasciano la loro letterina in attesa di doni e leccornie di ogni tipo.

Babbo Natale o Santa Klaus, deriva dal personaggio storico di San Nicola, vescovo di Myra del IV secolo, in Turchia. Nicola di Myra era nato da una ricca famiglia del luogo e quando i genitori morirono per la peste ereditò un ricco patrimonio che decise di donare ai più bisognosi, calando cibo e danaro dai camini delle loro abitazioni o per le finestre. Molte le leggende e i miti sul suo conto: secondo una leggenda, ritrovò e riesumò cinque fanciulli rapiti ed uccisi da un oste; secondo un’altra leggenda il Santo era venuto a conoscenza del fatto che un nobile decaduto per risanare le sue finanze aveva deciso di avvisare alla prostituzione le sue tre figlie e Nicola decise di donare una grande quantità di denaro a questa famiglia divisa in tre somme avvolte in dei panni come tre palle, simbolo oggi dell’iconografia di Babbo Natale.

Il Santo che ispirò la figura di Babbo Natale morì il 6 dicembre del 343 e le sue spoglie furono conservate a Myra fino al 1087 quando la città cadde in mano mussulmana. Fu allora che le spoglie del Santo giunsero a Bari, secondo la leggenda le reliquie del Santo furono depositate nel luogo in cui i buoi che trainavano il carico della nave si fermarono per loro volontà o spinti da una mano divina. In seguito venne edificata una chiesa in onore di San Nicola, nella cui cripta furono sepolte le sue spoglie, da allora San Nicola divenne patrono di Bari.

Dopo la riforma protestante del 1517 con le 95 tesi di Martin Lutero, i cristiani protestanti tedeschi decisero di non celebrare più San Nicola il 6 dicembre giorno della morte del Santo, ma il 25 dicembre per attribuire a Gesù Bambino il ruolo di portatore di doni. Ma alla trasformazione di San Nicola nel Babbo Natale che tutti conosciamo furono una serie di scritti e trovate pubblicitarie come la poesia “The night before Christmas” e la nota pubblicità della Coca Cola dove appare rubicondo, di rosso vestito e con la barba bianca, che viaggia nel cielo su una slitta trainata dalle renne.
San Nicola rimane però famoso per la sua figura da vecchietto che porta doni ai bambini ed oggi ogni popolo pur conservandone le caratteristiche essenziali lo ha fatto proprio, e così abbiamo Santa Claus nei paesi anglosassoni, NiKolaus in Germania, Sinterklaas nei Paesi Bassi, in Belgio e in Lussemburgo, Nonno Gelo in Russia, Papà Noel in America Latina.

E a voi chi porterà i doni?


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia