Puglia Blog

Home » Puglia Blog » San Pietro in Bevagna, bellezza selvaggia di Puglia

San Pietro in Bevagna, bellezza selvaggia di Puglia

“La spiaggia con le dune rende questa litoranea particolarmente suggestiva.”
San Pietro in Bevagna, bellezza selvaggia di Puglia

Scegliere tra le numerose spiagge che la Puglia ha da offrire non è sicuramente un’impresa semplice. Una delle mete più consigliate se si è in cerca di tranquillità ma al tempo stesso di un recondito angolo di paradiso è sicuramente San Pietro in Bevagna, sulla costa ionica della regione.

Questa località è il luogo ideale nel quale recarsi in quanto è in grado sia di soddisfare gli amanti della sabbia che quelli che preferiscono avventurarsi sulle diverse scogliere del luogo. A non cambiare è sicuramente lo spendido mare dello Ionio, che lambisce le coste con la sua purezza e il suo colore turchese cristallino.

Questa località, che prende il nome dal suo omonimo Santuario è anche molto visitata in quanto meta di pellegrinaggi. Il suo nome, infatti, deriva dalla leggenda che vuole che l’apostolo Pietro sia approdato su queste coste in seguito a una burrasca.

San Pietro in Bevagna, la spiaggia dalle dune bianche

San Pietro in Bevagna, a nord di Porto Cesareo, si contraddistingue dalle altre grazie alla spiaggia quasi caraibica, che si presenta con delle dune bianche e delle scogliere basse. Ad aggiungere un tocco di particolarità in più è la macchia mediterranea circostante, che dona all’ambiente un aspetto selvaggio ma al tempo stesso particolarmente accattivante.

Meno conosciuta rispetto alle più famose Gallipoli, Punta Prosciutto o Pulsano, San Pietro in Bevagna è la soluzione ideale sia per chi intende godere di tutti i principali confort sia di chi predilige un lido attrezzato sia per chi intende armarsi di personali sdraio e ombrelloni per godere delle vaste spiagge libere.

San Pietro in Bevagna è anche conosciuta in quanto conserva nelle profondità delle sue acque veri propri gioielli preziosissimi conosciuti come Sarcofagi del Re.

Questi reperti antichissimi, risalenti al III secolo d.C, si rivelano come dei blocchi di marmo presenti a pochi metri sotto il livello del mare, sono dei reperti di inestimabile valore e sono conosciuti, oltre che con il nome di Sarcofagi del Re, anche come Vasche del Re.

Scopri di più su: Sarcofagi del Re, reperti di inestimabile valore custoditi dallo Ionio

Come arrivare a San Pietro in Bevagna

Raggiungere le incontaminate spiagge di San Pietro in Bevagna è molto semplice, in quanto basterà prendere Manduria come punto di riferimento. Giunti da Taranto bisognerà procedere in direzione Lecce e percorrere quindi la Lecce – Taranto. Non appena arrivati a Manduria attraverso la provinciale 122, il centro abitato della zona, sarà molto semplice seguire le numerose indicazioni verso la litoranea.

Foto di: @ivancaliandro


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento