Ricetta: Rustico leccese
Rosticceria pugliese

Home » Ricette Pugliesi » Rosticceria pugliese » Il rustico leccese, spuntino tipico della rosticceria salentina

Il rustico leccese, spuntino tipico della rosticceria salentina

Rustico leccese
Rustico leccese
Difficoltà
media
Costo
basso
Calorie (per porz.)
368 calorie
Grassi (per porz.)
23 grammi
Preparazione
45 minuti
Cottura
25 minuti
Tempo totale
1 ora e 10 minuti
presentazione ricetta

Presentazione

Il rustico leccese è un prodotto tipico della rosticceria salentina.
La sua ricetta viene tramandata da anni di generazione in generazione, garantendo una certa costanza e metodicità nella produzione.

Il prodotto si presenta in una forma circolare, con un diametro di circa 10-13 cm, con un doppio strato di pasta sfoglia ripiena di besciamella, mozzarella e pomodoro, e lo si trova facilmente in tutte le rosticcerie e bar del Salento.

In Salento è il “cibo di strada” per cui perdono la testa tanto gli autoctoni quanto i turisti; viene usato come spuntino di metà mattina o come stuzzichino serale, sia in estate che in inverno.
Esistono alcune varianti, come quelli preparati con spinaci e ricotta o con spinaci e mozzarella, ma sono meno conosciuti.

Per gustare al meglio il condimento, il rustico si deve consumare molto caldo, quasi bollente, per assaporare tutti gli ingredienti della farcitura e godere della mozzarella filante.

Gli ingredienti sono da intendersi per 500 g di pasta sfoglia del rustico leccese (per 12 rustici).

ingredienti ricetta

Ingredienti per l'impasto

  • 250 g farina
  • 125 ml acqua fredda
  • 190 g burro
  • margarina vegetale
ingredienti ricetta

Ingredienti per la farcitura

  • 150 g besciamella
  • 100 g mozzarella fior di latte
  • 100 ml di passata di pomodoro
  • pepe nero
  • sale
preparazione ricetta

Preparazione


Mescolare gli ingredienti per la pasta sfoglia e stendere l'impasto ottenuto sulla sfogliatrice per produrre degli strati di pasta alti circa 4 mm. Tagliare la pasta, che verrà usata per lo strato inferiore e superiore, con delle formine circolari.

La farcitura si prepara in apposite coppe di acciaio inox mescolando gli ingredienti.
Una volta pronto il ripieno, lo si pone su un disco di pasta sfoglia e lo si ricopre con un altro disco, sigillando bene i bordi facendo pressione con le dita.

A questo punto i rustici si spennellano con dell'uovo sbattuto prima di andare in forno per 25 minuti a 200°, fino ad ottenere la doratura.

Croccanti fuori, morbidi dentro e belli caldi vi faranno perdere la testa al primo morso, ma attenti a non scottarvi troppo!

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia