News Foggia

Home » Notizie Puglia » News Foggia » Ricostruzione plastica dell’aorta, a San Giovanni Rotondo primo intervento in Italia

Ricostruzione plastica dell’aorta, a San Giovanni Rotondo primo intervento in Italia

“Le operazioni sono state eseguite con successo alla Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.”
Ricostruzione plastica dell’aorta, a San Giovanni Rotondo primo intervento in Italia

È stata eseguita, per la prima volta in Italia, una ricostruzione plastica dell’aorta con la tecnica Caviaar.

Presso il reparto di cardiochirurgia dell’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, lunedì e martedì, due pazienti sono stati sottoposti al nuovissimo e innovativo metodo, mai sperimentato prima d’ora in Italia.

La ricostruzione plastica della valvola aortica, ideata dal cardiochirurgo Emmanuel Lansac dell’IMM-Institut Mutualiste Montsouris di Parigi, è stata eseguita dal francese e dai cardiochirurghi di San Giovanni Rotondo diretti dal primario Mauro Cassese. Ad essere sottoposti all’intervento, invece, due pazienti di 25 e 48 anni affetti da insufficienza aortica.

In cosa consiste la nuova tecnica

Grazie alla nuova tecnica Caviaar, è stato possibile preservare e riparare la valvola aortica e il root aortico utilizzando il coroneo, ovvero un anello protesico per la stabilizzazione della plastica valvolare. In questo modo, dunque, si è potuta evitare l’installazione riducendo così rischi di emorragia, trombosi e infezioni di vario genere.

Un altro vantaggio della neonata tecnica è quella di avere dei costi minori e che permette un recupero post operatorio più breve rispetto alla tradizionale pratica utilizzata fino a questo momento.

I pazienti che risultano essere idonei per l’intervento, così come avvenuto per i primi due di questi giorni, sono selezionati in base all’indagine effettuata dall’Unità di Genetica Medica, diretta da Marco Castori, che individua l’alterazione genetica ed effettua, se si rende necessario, anche ulteriori indagini di screening su altri componenti appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Futuri interventi

Considerati gli ottimi risultati ottenuti con questi due primi interventi, è molto probabile che presto ci saranno altre operazioni di questo genere.

I futuri casi, così come hanno fatto sapere dalla Casa Sollievo della Sofferenza, saranno individuati dal cardiochirurgo Michele Palladino, che ha avuto modo di conoscere e apprezzare la tecnica della ricostruzione plastica aortica Caviaar durante i suoi 4 anni di sala operatoria presso l’Institut Mutualiste Montsouris di Parigi, prima che venisse trasferito a San Giovanni Rotondo nel 2018.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento