Ricetta: Chiacchiere
Dolci e desserts pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Dolci e desserts pugliesi » Le Chiacchiere: il dolce tipico del Carnevale

Le Chiacchiere: il dolce tipico del Carnevale

Chiacchiere
Porzioni
4 persone
Difficoltà
media
Costo
basso
Calorie (per porz.)
748 calorie
Grassi (per porz.)
18 grammi
Preparazione
1 ora e 30 minuti
Cottura
20 minuti
Tempo totale
1 ora e 50 minuti
presentazione ricetta

Presentazione

Le famose Chiacchiere sono dei delicati dolci di pasta sfoglia friabili e fragranti tipici del periodo di Carnevale, tradizionali in varie regioni d’Italia tanto da assumere nomi diversi a seconda delle zone (frappe, bugie, donzelle, cenci ecc…); in Puglia vengono chiamate rigorosamente “Chiacchiere” e si preparano essenzialmente come le cartellate: farina 00, uova, olio, zucchero e sale, il tutto impastato con vino bianco secco.

Si guarniscono con abbondante zucchero a velo o con il vincotto di fichi o di uva nella variante tipicamente pugliese.

ingredienti ricetta

Ingredienti per l'impasto

  • 500 g di farina “00”
  • 90 ml di vino bianco
  • 80 g di zucchero
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 80 g di olio di semi (per friggere)
  • 100 cc d’acqua
ingredienti ricetta

Ingredienti per la farcitura

  • zucchero a velo e/o vincotto q.b.
preparazione ricetta

Preparazione Chiacchiere


Setacciare la farina a fontana su una spianatoia e versare al centro le uova, precedentemente sbattute, il sale, lo zucchero, l’olio, l’acqua e il vino bianco.

Iniziare a lavorare con la punta delle dita cercando di amalgamare gli ingredienti liquidi con la farina circostante. Una volta amalgamate le uova, impastare a piene mani aggiungendo il vino poco per volta; continuare fino ad ottenere un panetto liscio ma consistente. Lasciare riposare il panetto coperto per due ore.

Trascorso il tempo necessario stendere l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia molto sottile: più la pasta è sottile migliore sarà il risultato finale.

Con una rotella zigrinata tagliare le chiacchiere nella forma desiderata: lunghe e strette con un taglio al centro oppure più larghe con due tagli al centro.

Adagiare le chiacchiere su un vassoio infarinato per evitare che si attacchino e lasciarle asciugare; ripetere l’operazione fino a quando non sarà terminato tutto il panetto di pasta a disposizione.

Nel frattempo riscaldare l’olio in un tegame alto e procedere con la frittura: immergere le chiacchiere nell’olio bollente per qualche minuto e, non appena risulteranno appena dorate con tante bolle d’aria sulla superficie, scolarle.

Farle raffreddare su un vassoio con carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso, decorare con vincotto o zucchero a velo o con entrambi, a seconda dei gusti, e servire.

Si consiglia di consumare le chiacchiere appena pronte ma è anche possibile conservarle per 2-3 giorni in un sacchetto di carta.


Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia