News Brindisi

Home » Notizie Puglia » News Brindisi » Coronavirus, a Brindisi vuoto il reparto di Rianimazione

Coronavirus, a Brindisi vuoto il reparto di Rianimazione

“L'ultima paziente, una donna di 83 anni, è stata spostata in Malattie Infettive.”
Coronavirus, a Brindisi vuoto il reparto di Rianimazione

Il reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi è per la prima volta vuoto da quando è iniziata l’emergenza epidemiologica del coronavirus.

A dare la buona notizia l’Asl Brindisi, la quale, attraverso il consueto bollettino sui nuovi contagi, ha reso noto di come l‘ultima paziente ricoverata, una signora di 83 anni proveniente dalla Rssa Focolare, sia stata trasferita nel reparto di Malattie Infettive.

Immancabile il commento pieno di gioia del primo cittadino Riccardo Rossi, che sulla sua pagina Facebook ha dedicato un lungo post alla vicenda.

Queste le sue parole: “È la notizia più bella degli ultimi giorni: l’ultima paziente della terapia intensiva all’ospedale Perrino è stata dimessa. A loro, al personale sanitario del reparto, dopo tre mesi estenuanti il nostro grazie.
Oggi abbiamo un nuovo caso positivo a Brindisi, fortunatamente asintomatico, ma ciò significa che non possiamo abbassare la guardia, non possiamo pensare che è finita. Oggi grazie a loro abbiamo vinto una battaglia, ma la guerra è ancora lunga e in questa fase di ripartenza spetta a ciascuno di noi avere un comportamento responsabile. La gioia che traspare dal Vostro sguardo è la nostra gioia. Grazie vi vogliamo bene!”.

Diminuzione dei casi in Puglia

La diminuzione dei casi da Covid-19 in Puglia sembra riguardare l’intera regione. Anche il bollettino medico di ieri, venerdì 15 maggio, ha confermato il trend in calo degli scorsi giorni.

Su 2.110 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus, infatti, sono risultati positivi 10 casi, così suddivisi:

  • 1 nella Provincia di Bari;
  • 0 nella Provincia Bat;
  • 5 nella Provincia di Brindisi;
  • 4 nella Provincia di Foggia;
  • 0 nella Provincia di Lecce;
  • 0 nella Provincia di Taranto.

Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento